marketing aumentare vendite online
  • Marzo 6, 2022
  • Gennaro Napoletano
  • 0

Hai un e-commerce e vuoi aumentare le tue venite online?

Sei nel posto giusto. Infatti, se stai cercando quali possono essere le soluzioni per incrementare il tuo fatturato, in questo articolo disporrai delle principali strategie di marketing aziendali.

In questo modo potrai incrementare il numero di visualizzazioni e trasformarle in conversioni con l’acquisto da parte degli utenti dei tuoi prodotti. 

Un qualcosa che può fare la differenza in un mercato online altamente competitivo. Inoltre, aumentare le vendite utilizzando gli strumenti pubblicitari più adatti, ti permette anche di gestire al meglio le tue risorse, ottimizzando gli investimenti e migliorando il tuo e-commerce.

Tutti fattori che possono essere alla base del tuo successo aziendale. Ecco quale sono le strategie che potrai adottare al fine di incrementare le tue vendite in poco tempo. 

 

Strategie di marketing per incrementare le vendite online del tuo e-commerce

Se hai a che fare con il mondo online, un dato è certo. Non basta allestire un e-commerce e metterlo sul web.

Per condurre i tuoi clienti sulla pagina, dovrai per prima cosa riuscire a posizionare il tuo sito tra le prime ricerche della SERP e attirare l’attenzione del cliente. Questo però non è ancora sufficiente.

Infatti, anche se un utente visita la tua pagina non è detto che effettuerà un acquisto, potrà anche e scegliere un altro e-commerce. Questo processo che, prende il nome di funnel marketing, può essere portato a termine se adotti i giusti strumenti pubblicitari.

In questa circostanza si collocano le strategie di vendite online e il ruolo che può avere un consulente per un e-commerce specializzato o una agenzia di marketing, come la nostra, nel creare e strutturare le tue attività online finalizzate a un unico obiettivo: aumentare i guadagni.

Come aumentare le vendite online?

Il mondo del web prevede tantissimi sistemi. Di seguito andremo a considerare le 7 strategie principali:

  1. ottimizzazione SEO e-commerce;
  2. integrare blog all’e-commerce;
  3. ottimizzare il processo di checkout;
  4. gestione dei canali social;
  5. attività di advertising;
  6. e-mail marketing;
  7. servizi di customer care.

Prima di analizzare le singole caratteristiche devi considerare che il punto di partenza sarà quello di creare una brand awareness.

Con questo termine si considera l’immagine che il cliente avrà del tuo e-commerce, caratterizzata da una serie di fattori grazie ai quali sceglierà i tuoi prodotti rispetto a quelli di un altro negozio online.

Qualità, attenzione nella scelta dei fornitori e dei servizi collegati sono tutti fattori che contribuiranno ad aumentare le vendite online.  

 

Ottimizzazione SEO e-commerce

L’acronimo SEO è forse tra i termini più temuti da chi fa marketing online. Infatti, la Search Engine Optimization è alla base di tutte le tue strategie di vendita, incidendo sulla visibilità del tuo sito.

In questa prospettiva diventa fondamentale capire come funziona la SEO e cosa fare per ottimizzare il tuo e-commerce.

Google stabilisce una serie di parametri in base ai quali vengono classificati i vari siti. Per esempio, se il tuo e-commerce prevede una tipologia di immagine riceve un punteggio.

Se disponi di schede dettagliate e scritte con parole chiave SEO, otterrà un altro punteggio. Inoltre, verranno considerati una serie di caratteristiche tecniche come la velocità di caricamento della pagina, la presenza di sistemi di sicurezza sul tuo sito, per citare alcuni degli elementi più comuni.

L’insieme di questi parametri portano Google a spingere la tua pagina Web nella parte alta della classifica, oppure nella condizione più temuta farla scomparire nella SERP tra le miriadi di link presenti.

Il marketing SEO raggruppa tutte quelle attività che ti permettono di rispettare i parametri di Google e quindi di ottenere un posizionamento nell’ambito della classifica SERP.

Grazie a questa strategia otterrai una maggiore visibilità e quindi avrai più possibilità di portare i clienti a concludere il processo di acquisto. Un aspetto determinante se vuoi aumentare le tue vendite.

 

Integrare blog all’e-commerce

Offrire un valore aggiuntivo al cliente è un qualcosa che può fare la differenza per incrementare le vendite online.

Infatti, un utente spesso giunge al tuo sito senza avere una precisa consapevolezza di ciò che gli serve e solo successivamente si può rendere conto della necessità di disporre di un particolare articolo o prodotto.

In questa circostanza si colla il blog dell’e-commerce. Potrai creare una sezione dedicata all’interno del negozio virtuale nel quale inserire articoli strutturati in chiave SEO e utilizzando i principi del content marketing

Perché è utile un blog per un negozio online?

Potrai utilizzare i contenuti al fine di rispondere ai quesiti principali dell’utente e spingerlo a valutare la possibilità di risolvere un preciso bisogno acquistando un tuo prodotto.

Inoltre, la creazione di un post o di un articolo, ottimizzati in chiave SEO, determina anche una maggiore visibilità del tuo link nelle ricerche su Google. Ciò ti porterà di scalare la classifica delle SERP e quindi incrementare le opportunità che una visita al tuo blog si trasformi in una successiva conversione.

 

Ottimizzare il processo di checkout

La procedura finale di vendita online, definita come checkout è una delle fasi più delicate di tutto il sistema di funnel marketing.

Infatti, 7 utenti su 10 arrivano a questa fase senza però effettuare l’acquisto. I motivi sono diversi:

  • indecisione dell’utente: ti trovi davanti a un cliente che non era convinto di effettuare una conversione;
  • sistemi di checkout complessi: spesso l’utente ha difficoltà nel valutare i sistemi di pagamento e quindi decide di lasciare sospeso il carrello;
  • sistemi di pagamento limitati: in altre situazioni l’e-commerce dispone di un numero limitato di sistemi di pagamento che non si adattano all’esigenza del cliente;
  • presenza di costi di spedizione: sono previsti delle commissioni aggiuntive per la spedizione dei prodotti.

La presenza di questi fattori, porta il cliente a lasciare sospesa la fase finale di checkout, con la necessità di adottare campagne di recupero dei carrelli abbandonati con un utilizzo di altre risorse.

La strategia di ottimizzazione del checkout diventa fondamentale al fine di aumentare le vendite online e chiudere il processo di funnel marketing.

Oggi se disponi di un e-commerce costruito utilizzando il Woocommerce potrai personalizzare il checkout, rendendolo efficiente. Lo stesso si può dire se hai creato il tuo shop online impiegando magento con la sua estensione One Page Checkout.  

Ottimizzare un carrello vuol dire creare una pagina per gli acquisti che avrà le seguenti caratteristiche:

  • trasparenza: saranno presenti tutte le informazioni utili per concludere l’acquisto;
  • design personalizzato: dovrai creare un’interfaccia che rifletta lo stile del tuo e-commerce;
  • adattabilità: la pagina di checkout dovrà essere accessibile da tutti i dispositivi, sia quelli desktop, sia mobile;
  • sistemi di pagamento: è necessario offrire agli tuoi utenti un ampio numero di sistemi di pagamenti, differenziati, prevedendo anche quelli digitali come Google Pay, Apple Pay o PayPal;
  • sicurezza: il cliente dovrà avere la certezza che le informazioni di fatturazione e quelli di pagamento verranno tutelate in base agli ultimi sistemi di crittografia.

 

Gestione dei canali social

Utilizzare i tuoi canali social è una delle strategie più valide per incrementare le vendite online. Per esempio, gli strumenti messi a tua disposizione da Facebook Advertising sono diversi, permettendoti di creare campagne sempre più efficaci.

Infatti, potrai analizzare e gestire anche il numero impressionate di dati che otterrai dalle visite e dalla conversione dei tuoi utenti sul tuo sito.

Inoltre, avrai accesso a diverse tipologie di social network ognuno con riferimento a un target preciso di utenti. Un qualcosa di molto utile soprattutto se disponi di una tipologia di prodotti specifici.

I social media potranno incrementare le strategie di inbound marketing portando il cliente alla fase finale che prevede l’acquisto di un prodotto e l’aumento delle vendite online.

Di seguito ti indichiamo quali possono essere i canali social da utilizzare per raggiungere il tuo obiettivo:

  • Facebook: è tra le piattaforme più impiegate al mondo, con più di 2 miliardi di utenti e ben 38 milioni solo in Italia. In media, il tempo trascorso sui social da parte di ogni soggetto è tra i 30 e i 45 minuti. Una fascia che ti permetterà di attirare la loro attenzione verso il tuo e-commerce. Inoltre, Facebook ti offre una serie di strumenti ottimizzati proprio per migliorare le vendite come il sistema Business Manager che ti permette di gestire le tue pagine in maniera semplificata e da un unico pannello di controllo. 
  • YouTube: potrai utilizzarlo al fine di proporre contenuti multimediali sui tuoi prodotti. In particolare, la creazione di un video o di una serie di foto in sequenza possono aiutarti a presentare un articolo nuovo, oppure sponsorizzare una tua campagna. Perché sceglierlo? Sono circa 35 milioni gli utenti che in Italia che sono regolarmente iscritti o utilizzano YouTube.
  • Twitter: come per Facebook anche in questo caso avrai la possibilità di accedere in modo diretto a un numero ampio di utenti. Creare un post su questo social network è davvero semplice e immediato, ma dovrai fare attenzione al fine di renderlo utile per la tua campagna pubblicitaria. Potrai anche sponsorizzarlo grazie all’apposita sistema predisposto da Twitter.
  • Instagram: sponsorizzare le immagini dei tuoi prodotti è possibile grazie a questo social network. Inoltre, oggi avrai anche diverse opportunità di aumentare le vendite con sistema di Shop Instagram. Infatti, potrai sincronizzare la tua pagina e-commerce con quello del social network, ottimizzando le vendite e velocizzandole. Un cliente non dovrà fare altro che cliccare sull’immagine del prodotto per essere portato al checkout e concludere l’acquisto in pochi secondi e in piena sicurezza. Leggi anche la nostra guida sul marketing su Instagram.
  • LinkedIn: chiudiamo la nostra parentesi delle strategie social con una piattaforma come LinkedIn. Questo social network è utilizzato dalle aziende e dai liberi professionisti. Rispetto ad altre tipologie di sistemi ha un target di clienti limitato e settoriale, ma può essere comunque utile per incrementare le tue vendite. Infatti, potrai mirare direttamente alle società soprattutto se disponi di prodotti o di servizi che sono molto specifici e che si rivolgono alle forniture legate alle attività d’impresa e a quelle professionali, per questo motivo è fondamentale integrare delle strategie di marketing su Linkedin.

 

Attività di Advertising

Le campagne di advertising sono indispensabili per aumentare le vendite online. Potrai utilizzare sia Google Ads, sia Facebook Ads in modo da pubblicizzare la tua pagina e incrementare il traffico. Infatti, disporrai di campagne o della possibilità di inserire un singolo annuncio

Ambedue i sistemi sono intuitivi e accessibili a un numero ampio di persone. Prevedono però una conoscenza delle strategie di marketing efficace e in particolare di come impostare una campagna.

Inoltre, devi considerare che si rivolgono anche a un target di clienti diverso. Infatti, su Google ti rivolgerai a un utente già consapevole di quello che sta cercando, mentre nel caso di Facebook, spesso il futuro cliente non ha ancora deciso se scegliere uno specifico prodotto.

Per questo un valido consiglio è quello di combinare ambedue le strategie di advertising. Leggi anche la nostra guida Facebook Ads Vs Google Ads, quale scegliere.

Altro aspetto da valutare sono gli strumenti che ti vengono offerti e che spesso sono in continuo aggiornamento. Un esempio è la nuova campagna Performance Max di Google che ti permette di disporre di una sinergia tra i diversi sistemi offerti dal motore di ricerca in modo da ottimizzare le tue risorse e raggiungere l’obiettivo principale: aumentare le vendite.

Le innovazioni portano però alla necessità di valutare il tuo piano di marketing e adattarlo escludendo campagne che vengono per esempio assorbire o quelle che non produrranno i risultati sperati.

 

Attività di e-mail marketing

Creare engagement, ovvero un coinvolgimento dell’utente è fondamentale se vuoi avere un incremento delle tue conversioni. Su questo presupposto si basano le strategie di vendita online attraverso l’e-mail marketing.

Infatti, utilizzerai questo canale di comunicazione al fine di spingere gli utenti ad accedere al tuo sito e concludere un acquisto.

Se vuoi conoscere quali sono i vantaggi e come utilizzare la posta elettronica per le tue strategie pubblicitarie, ti invitiamo a leggere la nostra recensione sull’e-mail marketing.

Di seguito andiamo ad analizzare quali sono i passi che ti permettono di aumentare le vendite: 

  • creare un database di e-mail;
  • realizzare una e-mail adatta;
  • attirare l’attenzione dell’utente;
  • concludere il processo con una call to action.

In primo luogo, dovrai avere un elenco di utenti qualificati, un qualcosa che potrai effettuare utilizzando una landing page oppure impostando una campagna al fine di ottenere nuovi lead.

A questo punto dovrai strutturare un’e-mail la quale dovrà avere particolari caratteristiche. Un valido consiglio è quella di personalizzarla per il singolo cliente e inserire all’interno informazioni utili su uno specifico prodotto e servizio.

In questo modo potrai suscitare interesse nell’utente. Potrai anche inserire un annuncio pubblicitario come un particolare sconto, molto utile per quei clienti che hanno già visitato il tuo sito e si sono fermati alla fase di acquisto.

Infine, sarà fondamentale chiudere l’e-mail con una call to action che porti l’utente al tuo e-commerce e a completare la conversione.

 

Attiva servizi di customer care

Un utente deve avere un’esperienza positiva nel navigare sul tuo e-commerce. Questo aspetto potrai ottenerlo ponendo attenzione all’usabilità del tuo shop online e offrendo un servizio di assistenza adeguato e che permetta di rispondere a tutte le necessità del cliente.

Infatti, se l’utente si sente supportato in ogni passaggio che lo condurrà all’acquisto, avrai come risultato un aumento delle vendite online. Il customer care diventa quindi non un semplice elemento opzionale ma un sistema attraverso cui potrai ottenere un maggiore incremento dei tuoi guadagni. 

Oggi grazie alle nuove tecnologie avrai l’opportunità di utilizzare anche dei sistemi automatizzati come la chatbot customer care.

È un software automatico collegato a un’intelligenza artificiale che ti permette di supportare i tuoi clienti rispondendo alle domande inziali e a quelle più comuni. Il grande vantaggio di questo strumento è la possibilità di offrire un’assistenza 24/7.

Ovviamente se la problematica non viene risolta, si passerà all’intervento di un operatore umano. Questo permette di rendere ancora più efficace l’assistenza, eliminando quelle situazioni, collegate a domande comuni, che però possono occupare un operatore del servizio clienti.

 

Desideri incrementare le vendite online del tuo e-commerce? Chiedi a Unidevs

In un mercato altamente competitivo come quello degli e-commerce, distinguersi è determinate per incrementare le vendite online.

Come hai letto, le soluzioni sono diverse e si basano tutte su specifiche strategie di marketing che dovrai valutare e adattare alle necessità del tuo business.

Un procedimento che richiede una progettazione, focalizzazione dei tuoi obiettivi e una programmazione economica degli investimenti e dei passi che dovrai effettuare per ottenere un maggior ROAS, ovvero un return of investment dalle tue campagne pubblicitarie. 

Le soluzioni offerte dai principali social network e da Google sono indispensabili in questo processo, ma l’insieme di queste attività richiede una specifica conoscenza del mercato e una competenza tecnica soprattutto per determinate impostazioni.

Come ottenere un aumento delle vendite nel modo più efficace?

La soluzione è quella di rivolgerti a una web agency come Unidevs. Grazie alla nostra consulenza, potrai valutare le strategie di vendita online più adatte e realizzare il tuo obiettivo in tempo breve e con un netto risparmio delle tue risorse aziendali.

Gennaro Napoletano

Sono Gennaro Napoletano un Consulente SEO per Imprenditori e Professionisti.
Nel 2012 mi sono Laureato in Informatica all’università degli studi di Salerno.
Il 23 Settembre del 2017, dopo aver seguito un corso SEO professionale della durata di circa sei mesi ed aver superato l’esame, ho conseguito la qualifica di: SEO Senior

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.