chatbot per facebook
  • Febbraio 17, 2022
  • Gennaro Napoletano
  • 0

I Chatbot per Facebook Messenger sono dei programmi di intelligenza artificiale che permettono di comunicare e chattare in maniera automatica con gli utenti che vi interagiscono.

Che si tratti di un Chatbot per e-commerce, di un’azienda o di una piccola realtà sui social media, i bot per Facebook possono offrire un valido supporto per comunicare in modo semplice e veloce con i propri clienti.

Grazie ai bot Facebook Messenger è infatti possibile andare ad automatizzare i messaggi tra la propria pagina Facebook aziendale e gli utenti, in modo da dare loro delle informazioni, indirizzarli su uno specifico prodotto o informarli di qualche novità imminente, al pari di una vera e propria newsletter.

Si tratta di strumenti utilissimi che permettono di risparmiare tempo e budget, e non a caso nel corso degli ultimi anni si sono sempre più diffusi bot non solo per Facebook, ma anche per WhatsApp o per Telegram.

In questo articolo andremo a vedere nello specifico cos’è un Chatbot per Facebook Messenger, quali funzionalità offre, come crearlo e sfruttarlo al meglio per la propria azienda e, naturalmente, quali sono i migliori bot per Facebook.

 

Che cos’è un bot di Messenger

I Chatbot per Facebook Messenger sono degli strumenti utilizzati nel mondo del marketing e delle vendite online che permettono di automatizzare le conversazioni con i propri utenti.

Per farlo il bot presenta una serie di risposte automatiche e pre-impostate che permettono di indirizzare l’utente nella direzione che più si preferisce. In tal senso il Chatbot è da considerare come un vero e proprio assistente virtuale che comunica con i tuoi clienti al posto tuo, fornendo loro le informazioni e le risposte che cercano

Ma qual è la loro utilità?

Avere un Chatbot per Facebook attivo ti permette di fornire risposte immediate a chiunque richieda informazioni sulla tua azienda o sui tuoi prodotti, senza che tu lo debba fare manualmente. Non dovrai quindi avere una persona fisica che risponde ai messaggi ma potrai rapidamente impostare un bot che faccia questo al posto tuo.

L’utilizzo di questi tool risulta molto comodo soprattutto per le aziende che si trovano a dover interagire con tantissimi utenti ogni giorno e che, di conseguenza, non riescono a gestire il tutto manualmente.

Naturalmente i Chatbot sono regolati da algoritmi di intelligenza artificiale che necessitano di un minimo di impostazione per poter funzionare bene. Settando tutti i parametri di automazione nel modo giusto il tool potrà comunicare con gli utenti nella maniera più naturale possibile fornendo risposte realmente utili ai loro quesiti.

Quello dei bot è sicuramente un trend in rialzo e tantissime aziende nel corso degli ultimi anni ne hanno compreso le grandi potenzialità. Considera che già nel 2018 il numero di messaggi scambiati tramite bot (su tutte le piattaforme) aveva superato gli 8 miliardi e che le aziende che hanno scelto di integrarli nella loro strategia di marketing sono aumentate di circa un terzo.

 

Perché creare un Chatbot di Facebook per le strategie della tua attività

Con l’avvento dei social media e della comunicazione online, anche l’interazione tra azienda e cliente è cambiata tantissimo. Se prima infatti gli utenti erano molto più propensi ad aspettare delle ore, o addirittura dei giorni, per ricevere una risposta, ad oggi non è più così.

I social, infatti, hanno reso la comunicazione molto più rapida e immediata, andando a influire in maniera significativa anche sulla soglia di attenzione degli utenti.

Questo ha portato le aziende a dover cambiare profondamente la propria strategia di comunicazione, integrando degli strumenti che fossero molto più rapidi ed efficienti.

Lo scenario che devi considerare quando pensi ai chat bot messenger, quindi, è quello in cui un tuo cliente ti richiede un’informazione, un preventivo o una collaborazione. Quello che si aspetta è una risposta rapida, completa e immediata che possa dargli subito tutto ciò di cui ha bisogno.

Se un tempo un utente era disposto a scorrere il tuo sito web alla ricerca delle FAQ o di moduli di contatto per inviarti un’email, oggi preferisce chattare con un assistente, virtuale o non, in modo da avere immediatamente le informazioni di cui ha bisogno.

Integrare un Chatbot per Facebook permette quindi di avere un contatto molto più immediato e diretto con gli utenti, in modo da comunicare in maniera efficiente con loro ed eventualmente trasformarli in clienti. Un utente costretto ad aspettare troppo per una risposta, potrebbe tranquillamente decidere di rivolgersi a un tuo competitor.

I Chatbot inoltre risultano molto più efficaci di molti altri sistemi di comunicazione come, ad esempio, l’email marketing, in quanto molto più diretti. Gli utenti, infatti, sono molto più propensi a comunicare via social, anche con un utente virtuale, rispetto a lasciare la propria email.

Anche il tasso di apertura di un bot è molto più elevato rispetto a una mail, in quanto si tratta di una conversazione via social che difficilmente viene ignorata dagli utenti.

Ma vediamo nel concreto quali sono le funzionalità dei bot messenger Facebook e come puoi utilizzarli per la tua attività.

 

Funzionalità

Abbiamo compreso quanto i Chatbot per Facebook siano degli strumenti davvero utili che permettono di creare delle vere e proprie conversazioni automatiche con i propri utenti.

Quello ti interesserà capire, però, è sicuramente in che modo queste funzionalità possono essere utili alla tua azienda.

Vediamo nel dettaglio cosa puoi fare con un bot Facebook:

Promuovere il tuo brand o la tua azienda: la primissima cosa che puoi fare con un bot messenger è sicuramente mettere in atto una strategia di branding. Al giorno d’oggi sono infatti tantissime le aziende e le attività che agiscono tramite Facebook ed è quindi probabile che un utente, pur avendo gradito i tuoi contenuti o seguendo la tua pagina, possa rapidamente dimenticarsi di te.

Grazie ai bot potresti pensare di impostare un messaggio di benvenuto che lo inviti a scoprire i tuoi servizi o inviargli delle comunicazioni ogni tanto per aggiornarlo sulle ultime novità.

Creare una comunicazione costante con gli utenti ti permetterà di essere riconosciuto e di creare un rapporto di fiducia con loro.

Fornire risposte e supporto: l’utilizzo più comune dei Chatbot per Facebook è senza dubbio quello di rispondere alle richieste dei clienti. Come detto in precedenza si tratta di una funzione molto utile per tutte quelle aziende che sono in contatto con tantissimi clienti ogni giorno, e che non riuscirebbero a gestire manualmente il tutto.

Potresti quindi pensare di impostare il tuo bot in modo che fornisca delle risposte alle domande più frequenti. Settando le questioni che ritieni più di interesse, o quelle che i tuoi clienti ti pongono di più, potresti creare delle risposte automatiche complete.

Un esempio?

Magari vendi corsi di cucina e potresti pensare di impostare delle risposte alle domande più comuni come:

  •         “Il corso è rateizzabile?”
  •         “Quali sono i metodi di pagamento accettati?”
  •         “Qual è il periodo di iscrizione?”

Naturalmente dovrai individuare quali sono le FAQ che riguardano il tuo settore e impostare delle risposte che possano soddisfare queste richieste.

Lead Generation: ottenere nuovi contatti è sicuramente un’attività che ogni azienda deve portare avanti. Ogni contatto, infatti, ha le potenzialità per diventare un nuovo cliente e accrescere il fatturato dell’azienda.

Per fare Lead Generation tramite i Chatbot non devi far altro che settare le tue Facebook ADS in modo che gli utenti interessati possano inviarti direttamente un messaggio su Messenger. In questo modo potrai creare delle risposte automatiche che ti permettano, poi, di metterli direttamente in contatto con te.

Si tratta di un metodo intelligente e rapido per fare marketing strategico e acquisire nuovi potenziali clienti in target.

Promuovere un prodotto: naturalmente i bot Facebook possono essere utilizzati anche per promuovere un prodotto, o un servizio, direttamente sulla piattaforma. Come ti ho già detto qualche rigo più su, i Chatbot sono spesso utilizzati come delle vere e proprie newsletter e, di conseguenza, è possibile andare a creare dei percorsi di vendita personalizzati.

Magari potresti pensare di creare un funnel in modo da proporre il prodotto giusto a ogni cliente, o ancora fare upsell proponendo altri prodotti a chi ha già acquistato da te.

Insomma le possibilità sono infinite e starà solo a te sfruttare il bot nel modo più adatto alla tua attività.

Migliorare l’esperienza utente: non è detto che i Chatbot debbano essere utilizzati esclusivamente per vendere o proporre qualcosa ai propri utenti. Tramite questi strumenti infatti hai anche la possibilità di migliorare l’esperienza utente.

In che modo?

Fornendo loro informazioni aggiuntive, proponendo quiz, linkando contenuti interessanti o d’intrattenimento e condividendo novità riguardo il tuo settore.

Il consiglio che ti do, in ogni caso, qualsiasi sia il motivo per cui hai deciso di creare un Chatbot per Facebook, è di non forzare mai la mano con i contenuti e il numero di messaggi. Ricorda sempre che gli utenti navigano sui social network per svagarsi e fruire di contenuti interessanti. Una pagina che manda loro troppi messaggi al giorno o con contenuti eccessivamente insistenti, può essere considerata solo un fastidio.

Il risultato sarà che vedrai la tua lista di contatti calare in maniera vertiginosa.

Ma ora, dopo aver capito cos’è un Chatbot e aver visto le tante funzionalità che mette a disposizione, vediamo come crearne uno e quali sono i migliori tool per farlo.

 

Come creare un Chat bot su Facebook

Siamo giunti alla parte più succulenta di questo articolo. In questa sezione infatti ti mostrerò, in maniera pratica, come creare un chatbot base per Messenger in modo che tu possa già impostarlo e testarlo.

I vari passaggi sono molto semplici ma è fondamentale che tu li esegua nella giusta maniera in modo da avere un prodotto pronto e funzionale.

 

Creare un account

Il primo passaggio per creare un Chatbot su Facebook è senza dubbio la registrazione a uno dei tool che ti mostrerò più avanti. In commercio ci sono diversi programmi che permettono di creare bot ma, in linea di massima, tutti seguono le stesse procedure.

Innanzitutto dovrai creare un account inserendo le tue credenziali di Facebook. Non preoccuparti a inserire nome utente e password in quanto si tratta di programmi sicuri e approvati direttamente dal social network.

Il tool, inoltre, ti chiederà di selezionare la tua pagina aziendale in modo da sapere per quale pagina dovrà andare a creare il flusso di messaggi. Se hai una pagina aziendale selezionala, in caso contrario dovrai crearla prima di poter utilizzare il programma.

Infine dovrai fornire le dovute autorizzazioni al tool per la creazione del bot. Nello specifico dovrai autorizzarlo ad acquisire i contatti per te e a rispondere in maniera automatica ai messaggi.

 

Creare un messaggio di benvenuto

Dopo esserti registrato correttamente potrai passare alla parte pratica, con la creazione del tuo primo messaggio di benvenuto.

Il messaggio di benvenuto non è altro che il primo messaggio che l’utente visualizza quando decide di interagire con il tuo bot. Proprio per questo è fondamentale che sia ben scritto, che offra una panoramica sulla tua azienda e che arrivi dritto al punto.

Il consiglio che ti do è di non dilungarti troppo nella composizione del messaggio, cerca di essere breve e d’impatto. In più puoi introdurre il tuo bot in modo simpatico, dandogli magari un nome che porti gli utenti a ricordarsi di lui.

Non dimenticare di impostare un messaggio nel caso gli utenti chiedano qualcosa a cui il tuo bot non sa rispondere. Trattandosi di un’intelligenza artificiale potrebbe non saper rispondere a domande troppo specifiche e che richiedono l’assistenza di una persona fisica.

In quel caso rimanda l’utente alle FAQ o mettilo in contatto con un operatore umano.

 

Crea la conversazione

Oltre al messaggio di benvenuto dovrai naturalmente anche creare la conversazione col tuo cliente. I bot funzionano mediante un meccanismo a blocchi, che ti permette di impostare le opzioni da mostrare all’utente in base alle sue risposte.

I blocchi possono essere di vario tipo e “triggerare” vari tipi di azioni. Potresti ad esempio mostrare altri blocchi selezionabili dall’utente o magari integrare un link che riporti immediatamente l’utente al tuo sito.

Ma facciamo un esempio per capire meglio.

Mettiamo che tu abbia un panificio e voglia impostare un bot automatico. Voglio farti due esempi, simulando entrambe le situazioni che ti ho descritto prima.

Nel primo caso l’utente ti chiede delle informazioni generiche sul tuo prodotto o servizio.  Potrebbe chiederti ad esempio “quali tipi di pane producete?”.

Il bot in questo caso mostrerebbe delle risposte automatiche del tipo:

  •         “Integrale”
  •         “Rosetta”
  •         “Baguette”

Per ognuna di queste risposte potresti poi mostrare altri blocchi che indirizzano l’utente verso quello specifico prodotto.

Nel secondo caso invece il cliente, che già conosce i tuoi prodotti, potrebbe chiedere come raggiungere la tua attività.

In quel caso il blocco che gli mostrerà il tool sarà una Call to Action, del tipo “Vieni a trovarci”, contenente il link per raggiungere la tua attività.

Insomma le possibilità sono molte e dovrai comprendere qual è la strategia più adatta alla tua attività.

Naturalmente i vari tool permettono di personalizzare al massimo i propri messaggi, determinando ad esempio il lasso di tempo in cui l’utente visualizzerà la scritta “sta scrivendo” o impostando delle risposte da dare quando un utente utilizza determinate parole.

Il tutto poi dipenderà dal grado di personalizzazione messo a disposizione dal tool.

Dopo aver creato la sequenza aggiungila al tuo messaggio di benvenuto e avrai ottenuto una conversazione completa con i tuoi utenti.

 

Testa il tuo Chatbot

Infine, come ultimo passaggio, dovrai testare il tuo Chatbot in modo da vedere che tutto funzioni alla perfezione. È importante infatti che agli utenti arrivi un prodotto finito e funzionante, che non presenti alcun intoppo.

Una volta che avrai creato le tue sequenze ti basterà ricopiare l’url fornito dal tool che utilizzi in modo da poter avviare la sequenza e testare tu stesso il bot.

Quando sarai soddisfatto del risultato non ti resterà che attivarlo e aggiungere quel link alla tua pagina Facebook, al tuo sito o ovunque tu voglia.

 

I migliori bot per Facebook

Come abbiamo visto per creare un Chatbot per Facebook è necessario utilizzare dei tool che ti permettano di andare ad organizzare i messaggi automatici.

Di seguito ho selezionato per te i migliori bot per Facebook ovvero quelli più utilizzati e funzionali. Sfruttando questi tool potrai creare anche tu un bot per la tua pagina Facebook in pochissimo tempo.

 

Manychat

Manychat è senza ombra di dubbio il tool più completo e conosciuto per creare bot Messenger. L’utilizzo risulta molto semplificato grazie a un’interfaccia utente intuitiva e user-friendly tramite la quale potrai creare i tuoi messaggi di benvenuto e sequenze personalizzate.

Questo tool inoltre permette di disegnare il flusso delle chat in modo semplice, andando ad organizzare i vari blocchi e monitorare la percentuale di apertura e click dei messaggi, tramite dati e analitiche approfondite.

Tra le funzioni più interessanti di Manychat c’è, oltre naturalmente alla possibilità di acquisire nuovi contatti e creare percorsi personalizzati, anche il remarketing su carrelli abbandonati, per concludere la vendita, e la richiesta di recensioni e feedback sui propri prodotti.

A concludere il quadro c’è da dire che questo tool offre un’integrazione praticamente perfetta con altri strumenti di marketing come Mailchimp, Zapier, Shopify, Stripe, ActiveCampaign, PayPal e molti altri.

Insomma si tratta di un tool per creare Chatbot davvero completo e funzionale.

Prevede un piano gratuito con un limite massimo di 1000 contatti, e uno a pagamento che ha un costo a partire da $15 senza nessun limite di contatti.

 

Chatfuel

Il concorrente diretto di Manychat è senza dubbio Chatfuel, altro tool per creare Chatbot per Facebook in maniera semplice e intuitiva. Tra i punti di forza di Chatfuel c’è infatti proprio la semplicità di utilizzo.

L’interfaccia sfrutta un sistema drag&drop decisamente intuitivo, tramite il quale poter andare a creare i propri flussi personalizzati, realizzando delle automazioni anche molto articolate in poco tempo.

Non a caso Chatfuel è un tool utilizzato da aziende molto conosciute come Nestlé, Adidas, Netflix, Reebok, Just Eat e molte altre.

Interessante anche la varietà dei template e degli elementi che è possibile integrare in modo semplice nei propri blocchi di conversazione.

Così come il tool precedente, anche Chatfuel prevede una versione free e diversi piani in abbonamento. Con la versione gratuita è possibile avere a disposizione un massimo di 50 conversazioni al mese mentre gli altri piani, che variano da un minimo di €8,99 a un massimo di €107,99 al mese, permettono di avere molte più conversazioni.

In ogni caso un ottimo tool che ti permetterà da subito di creare i tuoi bot per Facebook.

 

Hai bisogno di creare un Chatbot per Facebook? Affidati a noi

Come abbiamo visto in questo articolo, i Chatbot per Facebook Messenger sono degli strumenti di marketing davvero eccezionali, tramite i quali creare dei flussi di messaggi automatici per comunicare con i propri clienti.

Nonostante l’esistenza di tool così avanzati come quelli che ti ho mostrato però, creare un bot efficace e che porti a dei risultati, e dei guadagni, non è sempre semplice.

Per farlo infatti non basta scrivere qualche messaggio ma è fondamentale strutturare una strategia di web marketing precisa, che guidi il cliente all’acquisto finale.

Hai bisogno di creare e settare un bot per Facebook?

In Unidevs ci affidiamo a esperti social media marketer in grado di creare e gestire flussi anche molto articolati e complessi.

Scrivici qui, spiegaci la tua idea e troveremo la soluzione migliore per creare il tuo bot di successo.

 

Gennaro Napoletano

Sono Gennaro Napoletano un Consulente SEO per Imprenditori e Professionisti.
Nel 2012 mi sono Laureato in Informatica all’università degli studi di Salerno.
Il 23 Settembre del 2017, dopo aver seguito un corso SEO professionale della durata di circa sei mesi ed aver superato l’esame, ho conseguito la qualifica di: SEO Senior

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.