fare lead generation grazie ai chatbot
  • Gennaio 22, 2022
  • Gennaro Napoletano
  • 0

Le attività di Marketing online che si possono fare per generare nuovi contatti o lead per la propria azienda, dunque nuovi clienti e conversioni, sono, come sappiamo, molteplici:

A queste strategie se ne aggiunge un’altra che, anche se oggi almeno nel nostro Paese è solo agli inizi, promette di avere un ruolo sempre più preponderante in futuro: la chatbot lead generation o lead generation attraverso i chat bot.

In questo articolo vogliamo parlarti, quindi. del legame lead generation chatbot, ponendo l’accento soprattutto sul come questi strumenti possano essere utili a siti eCommerce e altri tipi di imprese online per generare nuovi contatti e aumentare clienti, vendite e fatturato.

 

Cosa sono i Chatbot

Prima di entrare nel vivo del nostro articolo su perché e come fare lead generation con i chatbot, cerchiamo di capire meglio cosa sono i chatbot

Il nome, come puoi facilmente, intuire, non è altro che la crasi dei due termini inglesi “chat” e “robot”, che significano rispettivamente “conversazione” e “macchina”. In altre parole, quindi un chat bot o chat robot non è altro che un software di intelligenza artificiale che è in grado di simulare una conversazione umana (scritta o, in certi casi, orale) utilizzando una macchina. 

Questo tipo di applicazioni può funzionare oggi sia su piattaforme come Facebook e Messenger, sia su programmi di messaggistica come WhatsApp e Telegram. Gli utilizzi che possono fare le aziende di questi strumenti per migliorare il loro business sono, ovviamente, moltissimi e uno dei campi in cui sono maggiormente impiegati è quello dell’assistenza clienti o costumer care

Se vuoi saperne di più sulla definizione di chatbot e sugli usi che imprenditori e liberi professionisti possono farne, ti consiglio di leggere il nostro articolo dedicato all’argomento cliccando su questo link.

 

Chatbot Lead Generation: I Vantaggi per le aziende

Veniamo ora a trattare il punto più importante di questo articolo: benefici e vantaggi derivanti dall’implementazione dei chatbot per fare attività di lead generation. 

Già, perché spesso ci dimentichiamo che i chat robot, oltre a mostrare preventivi, illustrare funzionalità e interagire con i clienti rispondendo alle loro domande, sono anche in grado di raccogliere dati e informazioni molto importanti circa caratteristiche, bisogni ed esigenze degli utenti che interagiscono con loro.

Ciò detto, è evidente quanto questi strumenti possano essere utili anche nell’acquisire e generare contatti di potenziali nuovi clienti interessati ad acquistare un prodotto o servizio commercializzato dalla stessa impresa. 

Una volta raccolti, i dati derivanti dall’interazione fra utenti e chatbot possono essere condivisi con altri sistemi (ad esempio CRM o mailing list della newsletter) per far crescere la lista dei nuovi contatti da inserire nel proprio funnel di conversione in clienti a tutti gli effetti.

Le preziose informazioni raccolte dai bot possono, inoltre, aiutare a realizzare comunicazioni personalizzate con offerte ritagliate ad hoc sulle loro esigenze che possano servire a spingere l’utente ancora di più verso il risultato finale, ossia la conversione.

Insomma, come avrai compreso, i vantaggi di usare questi strumenti sono così tanti e notevoli che è facile immaginare che una volta che le aziende li avranno introdotti nel loro piano di marketing saranno loro le prime a non poterne più fare a meno!

Andiamo quindi a scoprire di seguito tutti i benefici dei chat bot per lead generation o lead chatbot.

 

Creano esperienze su misura

In genere, sui siti internet, il processo di conversione è sempre lo stesso. 

Di solito c’è un pulsante CTA o un modulo che richiede di inserire il nome del visitatore, l’indirizzo eMail, il numero di telefono e altre informazioni rilevanti. Questo tipo di esperienza è diventata non solo molto noiosa, ma anche inefficace. 

Attraverso l’uso dei chat bot è possibile invece dare un tocco umano al processo di lead generation, creando un tipo di esperienza memorabile ritagliata sulle caratteristiche stesse dell’utente.

Come?

Immagina di atterrare su un sito web dove c’è un chatbot pronto a darti il ​​benvenuto. Già il fatto di trovare qualcuno che sta lì per ascoltarti induce i potenziali nuovi clienti a scivolare più in basso lungo il funnel di conversione, lasciando informazioni che in altro modo non sarebbe possibile avere. 

 

Sono capaci di coinvolgere

Una delle parti più difficili del trasformare un visitatore del sito in un lead è tenerlo impegnato abbastanza a lungo da mostrare lui perché sei tu la scelta giusta per le sue esigenze.

Bene, fare questo con un chatbot è di sicuro molto più semplice che con gli strumenti di lead generation tradizionali. La maggior parte delle persone trova, infatti, noiose e opprimenti le pagine di solo testo, per quanto scritte bene, in cui sono fornite tutte le informazioni riguardo un prodotto o un marchio. 

I chatbot di vendita possono trasformare questa esperienza, fornendo ai visitatori notizie rilevanti attraverso una semplice conversazione.

 

Hanno un tasso di conversione più elevato

Come abbiamo già detto nel primo punto, le strategie più importanti di conversione si basano sull’invio di moduli lead. 

Le informazioni che vengono raccolte grazie a questi strumenti permettono di trasformare i visitatori occasionali in potenziali clienti e possono alla fine tradursi in preziose partnership e vendite.

Sfortunatamente, generare lead o qualsiasi tipo di conversione in questo modo può essere difficile. Si calcola ad esempio che, con le pratiche tradizionali, il tasso di conversione medio non sia che intorno al 2,35% .

Introducendo invece una strategia di lead chatbot è possibile aumentare questa percentuale, ottenendo performance relative alla conversione molto più soddisfacenti grazie soprattutto al maggior coinvolgimento e alla maggiore presenza di distrazioni.

 

Sono più economici

Molte delle strategie di lead generation più comuni richiedono grandi investimenti per portare i nuovi potenziali clienti a tornare molte volte sul tuo sito al fine di convincerli che sei davvero tu la scelta giusta.

Tramite l’uso dei chatbot anche questo può cambiare: con un’unica conversazione in una sola sessione, l’utente può porre alla macchina tutte le informazioni che desidera prima di andarsene, ricevendo tutti gli input necessari per convincersi di aver trovato quello che fa al caso suo.

Questo, senza neppure la scocciatura di dover aspettare il caricamento della pagina successiva per attingere a nuove informazioni!

 

Consentono reazioni in tempo reale

Contrariamente alla credenza popolare, i chatbot non intendono sostituire completamente l’elemento umano. Ad essere onesti, sono più efficaci se utilizzati come punto di contatto iniziale lungo il percorso che mette in relazione team di vendita e potenziali clienti.

Potresti, ad esempio, progettare il tuo bot per porre domande pertinenti per identificare problemi complessi dei clienti o lead di alta qualità. Una volta che il lead/cliente soddisfa i parametri, il bot lo trasferirà prontamente, non solo ad un agente umano ma all’agente umano più adatto per le sue caratteristiche, evitando il trasferimento a catena da persona a persona.

Questo sistema riduce notevolmente la frustrazione del cliente derivante dal passaggio da una persona all’altra in cui, ad ogni passaggio, che deve spiegare la situazione più e più volte. 

 

Generano lead in pochi secondi

Abbiamo appena finito di dire che i chatbot hanno il potenziale per offrire un’esperienza molto migliore e fornire reazioni utili sin dall’inizio.

Invece di chiedere l’indirizzo eMail di un cliente, inviare lui un messaggio e attendere una risposta per avviare la prima parte di un funnel, le aziende possono ora utilizzare semplici strumenti come i chatbot capaci di generare e qualificare lead in pochi secondi.

Mettiamo ad esempio che un tuo utente sta sulla tua pagina Instagram: il chatbot di messaggistica si apre automaticamente e lo invita ad iniziare una conversazione.

Nel momento in cui fa clic sull’opzione “Inizia”, ​​il messaggio di saluto automatico viene visualizzato per avviare la conversazione e guidarlo con azioni immediate come iscriversi al loro blog o scaricare le tue risorse gratuiti. 

Puoi comprendere già da te quanto sia più facile e veloce ottenere nuovi contatti in questo modo rispetto a tutti gli altri modi possibili!

 

Incentivano la soddisfazione degli utenti

I clienti oggi sono più inclini alla messaggistica istantanea. Prova a pensare da una prospettiva personale: per comunicare coi tuoi colleghi, preferisci inviare una eMail o fare una telefonata oppure utilizzi direttamente iMessenger o WhatsApp?

Non sorprende, quindi, che questa tendenza si sia diffusa anche nel rapporto fra clienti e aziende o fra aziende che comunicano anche con altre aziende nel settore B2B. Secondo alcune indagini, ben 9 clienti su 10 preferiscono utilizzare la messaggistica istantanea per comunicare col proprio brand preferito.

Ovvio, quindi, che la presenza di chatbot abbinata a questi strumenti porti ancora più avanti il livello di soddisfazione degli utenti

 

Aumentano il ROAS

Per chiudere in bellezza e convincerti ulteriormente ad investire nei lead chatbot, aggiungiamo che questi strumenti, per tutti i motivi che abbiamo appena visto, hanno un ROAS o ritorno sull’investimento sulla spesa pubblicitaria molto elevato per cui vale la pena farci un pensierino.  

 

Come utilizzare i chat bot per avere più Lead

Da tutto quello che abbiamo appena detto è facile concludere che i chatbot non solo hanno semplificato la generazione di lead rispetto a qualsiasi altra opzione, ma hanno anche reso il processo molto più economico, facile e veloce.

Questo però ovviamente a patto di utilizzarli nel modo corretto al fine di ottenere più lead. Come è possibile questo? Te lo spiego subito.

Per utilizzare i chatbot per automatizzare la generazione di lead, devi prima di tutto creare dei profili cliente da monitorare, restringendo il tuo  target secondo vari criteri quali  età, sesso, paese, professione e così via.

Nella terminologia di marketing, questa operazione che ho appena descritto si chiama “creazione di una Buyer Persona” o persona acquirente. Naturalmente, ciascuna azienda può avere più di un profilo di buyer persona su cui concentrarsi per ottenere nuovi lead e incanalare i contatti raccolti nel funnel di conversione più elevato.

Per fare questo è necessario disporre del più ampio numero di informazioni polssibili e grazie ai chat bot questo non è più in problema.

Le Buyer Personas possono anche essere utilizzate per segmentare il target e ottenere un una maggiore profilazione delle offerte ai fini di incrementare ulteriormente tasso di conversione e ROI.

Per riassumere, quindi, in breve tutti i vantaggi dell’utilizzo dei chat bot nella generazione di lead possiamo dire che:

  • Migliorano l’esperienza e l’interazione del cliente;
  • Abilitano risposte personalizzate;
  • Fanno risparmiare denaro;
  • Accelerano il processo di vendita;
  • Migliorano l’assistenza e la soddisfazione dei clienti;
  • Incrementano le vendite;
  • Raccolgono dati dei clienti da utilizzare in futuro;
  • Perfezionano il processo di creazione delle buyer personas e di segmentazione/profilazione del target.

 

Desideri incrementare le conversioni integrando un chatbot? Chiedi a Unidevs

Aumentare lead, contatti e conversioni utilizzando un chatbot è, oggi, una strategia di marketing del tutto fattibile e che offre, come abbiamo visto, molti vantaggi. 

Spesso si sente dire che realizzare un chat bot per la lead generation è difficile e complicato. In realtà, non è così. L’ascesa delle piattaforme senza codice ha aperto la strada a sofisticate soluzioni digitali per aziende di ogni dimensione e background. 

Costruire, quindi, un bot per WhatsApp , Facebook Messenger o, in generale, per un sito web non è più un affare costoso e complicato. Grazie appunto a questi tool, imprenditori e marketer possono costruire bot da soli, senza supporto IT, in pochi minuti, ore o giorni, a seconda della complessità. 

Tuttavia, questo non significa che fare un bot sia alla portata di tutti. Anzi. Un progetto di questo tipo può portarti via davvero molto tempo ed energie da dedicare ad  altre attività decisive per il tuo business.

Per ovviare a questo, ma godere lo stesso di tutti i benefici di una strategia di questo tipo, puoi rivolgerti ad un esperto come ad esempio il nostro team di programmatori professionisti il quale sarà in grado di supportarti in tutte le fasi di implementazione di un chatbot per generazione di lead e contatti.

 

Gennaro Napoletano

Sono Gennaro Napoletano un Consulente SEO per Imprenditori e Professionisti.
Nel 2012 mi sono Laureato in Informatica all’università degli studi di Salerno.
Il 23 Settembre del 2017, dopo aver seguito un corso SEO professionale della durata di circa sei mesi ed aver superato l’esame, ho conseguito la qualifica di: SEO Senior

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.