bot chatbot
  • Dicembre 16, 2021
  • Gennaro Napoletano
  • 0

Il crescente utilizzo, anche da parte delle aziende e dei brand, delle chat e delle applicazioni di messaggistica per interagire coi propri clienti ha portato alla ribalta la necessità di avere degli strumenti sempre più evoluti per rispondere in modo ancora più veloce ed efficiente ai propri utenti

Questo ha portato al successo di uno strumento molto particolare chiamato “chat robot” o più semplicemente “chatbot. La funzione dei bot chatbot è quella di connettersi con le persone che interagiscono con il brand attraverso il sito, i canali social oppure Facebook Messenger, Whatsapp o Telegram, fornendo loro in tempo reale le informazioni e le risposte che cercano.

Tuttavia, i chatbots possono fare anche molto di più e probabilmente quello che abbiamo visto fino ad ora è solo una parte di quello che questa forma di intelligenza artificiale basata sul linguaggio naturale potrà fare in futuro.

Cosa esattamente? Scopriamolo insieme nei paragrafi che seguono.

 

Chatbot Significato

Vediamo innanzitutto il significato di chatbot: questo termine deriva dalla crasi dei due termini inglesi “chat” e “bot”, che hanno a loro volta il significato di “conversazione” e “robot”.  

Detto quindi in modo molto semplice, un chatbot non è altro che un software che ci permette di interagire coi nostri clienti che si collegano con noi sul web tramite il sito internet, i social o i programmi di messaggistica istantanea, non utilizzando persone in carne ed ossa ma semplicemente delle macchine.

 

Cos’è un chatbot?

È evidente che la definizione di chatbot che abbiamo dato sopra non esaurisce la descrizione di questo fenomeno che sembra ormai avere un ruolo sempre più preponderante nell’ambito dei servizi offerti dalle aziende in seno soprattutto al loro customer care o assistenza clienti.

Chiediamoci quindi di nuovo, chatbot cos’è?

Esso può essere definito, come un software che serve a simulare una conversazione con degli esseri umani basandosi su un linguaggio del tutto simile a quello naturale. Lo scambio di informazioni può avvenire sia in forma scritta sia orale e i canali di cui si avvale sono soprattutto le app di messaggistica di Instagram e Facebook oppure, come abbiamo detto, i principali programmi di messaggistica istantanea.

Tuttavia, man mano che le industrie tecnologiche hanno perfezionato i loro sistemi  di AI (intelligenza artificiale) introducendo algoritmi molto più sofisticati, capaci di elaborare e interpretare in modo sempre più veloce e naturale in linguaggio umano, il ruolo di questi strumenti è andato senza dubbio crescendo.

Oggi, in effetto, un chatbot è in grado di elaborare risposte di ogni genere, fornendo servizi alle persone per conto delle aziende di vario tipo. Basta pensare agli “assistenti virtuali” più famosi del web come Siri di Apple, Cortana di Microsoft, Alexa di Amazon e Google Assistant per rendersene conto. 

 

Perché i chat bot sono fondamentali per le aziende

Come puoi facilmente intuire, i chatbot non semplificano solo la vita delle persone, rendendo loro più facile l’accesso ad alcune informazioni che altrimenti sarebbero di difficile reperimento, o comunque richiederebbero tempi di attesa molto più lunghi, ma semplificano soprattutto la vita delle aziende, soprattutto quelle che operano principalmente online come i siti e-commerce.

Questi strumenti sono, infatti, in grado di interagire coi tuoi utenti, siano essi clienti o semplici contatti, istituendo con loro una conversazione del tutto simile ad una conversazione reale con un essere umano (ad esempio un addetto all’assistenza clienti) fornendo loro notizie utili su numerosi aspetti legati alla vita aziendale. 

Attraverso un chatbot è ad esempio possibile:

  • Fornire informazioni su lancio di nuovi prodotti e offerte;
  • Rispondere a domande e quesiti inoltrati dagli utenti riguardo prodotti, servizi e problemi di vario tipo legati alla logistica;
  • Aumentare il coinvolgimento dei propri follower sui canali social sviluppando un flusso continuo di domande e risposte e una conversazione molto più stringente e pervasiva  di quella che potrebbe, ad esempio, essere realizzata da un SMM;
  • Promuovere attività di lead generation e altre attività di promozione e marketing molto più efficaci, poiché basate su sistemi più evoluti di machine learning capaci di acquisire ed elaborare informazioni in tempo reale.

Per concludere, quindi, possiamo dire che l’uso dei chatbot ha semplificato la vita delle aziende permettendo loro di:

  • Ridurre i costi per le risorse umane da destinare all’assistenza clienti, impiegando queste stesse persone in attività meno noiose e ripetitive e sicuramente più utili al successo dell’azienda stessa;
  • Aumentare la soddisfazione dei clienti fornendo loro un supporto online h24, 7 giorni su /;
  • Avvicinare la realtà aziendale al mondo esterno, dando al proprio brand un volto molto più umano e capace di essere vicino alle persone quando davvero loro ne hanno bisogno;
  • Immagazzinare molti più  dati e informazioni relative agli utenti sviluppando con loro una conversazione molto più stretta e pervasiva.

Non c’è da stupirsi, quindi, se stiamo assistendo oggi ad una vera e propria “corsa ai chatbot” da parte delle aziende, le quali non fanno altro che cercare di dotarsi di strumenti sempre più innovativi ed evoluti per migliorare le loro prestazioni nei confronti degli utenti.

 

I migliori software di chatbot

Non ci resta ora che andare a vedere come fare a realizzare un chatbot. È evidente, infatti, che trattandosi di uno strumento così innovativo ed evoluto, basato sul linguaggio naturale e sull’AI, non tutti sono in grado di programmarne uno da zero. 

Qual è dunque il modo più rapido per creare un chatbot aziendale

Se non puoi o non vuoi avvalerti di un programmatore esperto come, ad esempio, quelli che abbiamo qui in Unidevs, puoi lo stesso dotare il tuo sito internet o la tua impresa di un chatbot avvalendoti di alcuni programmi e software di chatbot  già esistenti. 

Manychat e Chatfuel sono i due più famosi, ma ce ne sono ovviamente anche molti altri come Seguel, Botsify. Chattypeople, Motion.AI, Flow XO,  Noibo, Userbot e Smooch,

 

Manychat

Manychat è uno dei tool per la creazione di chatbot aziendali più apprezzati perché consente un certo grado di personalizzazione, potendo ad esempio inserire contatti già esistenti e sms.

Il suo meccanismo di funzionamento è basato sull’utilizzo di alcune parole chiave, inserite manualmente dell’operatore, al riconoscimento delle quali il bot fornisce le risposte che occorrono agli utenti. Non è quindi un vero e proprio sistema di AI basato sul linguaggio naturale, per cui le conversazioni a volte rischiano di apparire ripetitive e noiose agli occhi degli utenti.

Il limite maggiore di Manychat è che funziona solo con gli sms e con FB Messenger, tuttavia avendo una versione di prova gratuita vale la pena di provare.

 

 Chatfuel

Chatfuel, a differenza del precedente, funziona anche su principali sistemi di messaggistica come Whatapp e Telegram. 

Anche in questo caso non è necessario conoscere una riga di codice, in quanto l’inserimento delle risposte si avvale di template e comandi prefissati: gli utenti così potranno ricevere direttamente sui loro smartphone informazioni, link e notifiche push in tempo reale, in modo del tutto automatico e senza impegnare risorse.

 

Desideri integrare una chatbot all’interno del tuo sito: Contattaci

I chatbot possono essere definiti come dei software che hanno semplificato la vita aziendale, permettendo un’interazione coi propri utenti molto più stretta e pervasiva e consentendo di fornire analisi e dati relativi alla preferenze degli utenti da utilizzare anche all’interno delle  proprie campagne Google Ads e nel proprio piano di marketing.

Tuttavia, questi assistenti virtuali che si basano sulla comprensione del linguaggio naturale e sull’uso di strumenti di AI sconosciuti ai più, richiedono certamente competenze superiori in fatto di programmazione al fine di poter essere impostati, a meno di non avvalersi di tool predefiniti che tuttavia presentano ancora funzioni abbastanza limitate.

Se stai quindi pensando di integrare un chatbot al tuo sito di vendita on line o sito vetrina, il consiglio che ti posso dare è quello di rivolgerti a degli esperti come Unidevs.

Gennaro Napoletano

Sono Gennaro Napoletano un Consulente SEO per Imprenditori e Professionisti.
Nel 2012 mi sono Laureato in Informatica all’università degli studi di Salerno.
Il 23 Settembre del 2017, dopo aver seguito un corso SEO professionale della durata di circa sei mesi ed aver superato l’esame, ho conseguito la qualifica di: SEO Senior

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.