Aumentare le vendite del tuo sito e-commerce richiede l’adozione di una serie di strategie finalizzate a:

  • Aumentare il traffico del sito;
  • Incrementare il numero dei potenziali clienti e le conversioni.

Andiamo a scoprire, nell’articolo che segue, trucchi e segreti per aumentare le vendite di un sito e-commerce.

Immergiamoci subito nella lettura, vi va?

Come funziona la vendita in un sito e-commerce

Aprire un negozio online è una scelta coraggiosa che richiede molto impegno e passione.

Presa questa decisione,  il passo successivo è quello di adottare una solida strategia per trovare clienti online.

Fortunatamente, non bisogna essere per forza dei maghi per far funzionare le vendite di un sito e-commerce.

Chiunque può farlo se si è disposti a imparare e a impegnarsi.

Andiamo, quindi, a vedere nel paragrafo che segue cosa serve, prima di tutto, per vendere online.

vendita-sito-e-commerce

Cosa (NON) serve per vendere online

Prima di capire come fare a vendere i propri prodotti su internet, è utile sapere cosa, invece, non bisogna fare.

Abbiamo raccolto qui, in base alla nostra esperienza, un elenco degli errori più comuni che impediscono di aumentare le vendite di un sito e-commerce.

 

1 – Prodotti scarsi

In uno spazio iper competitivo come quello di internet, vendere prodotti di scarsa qualità è il primo modo per decretare il proprio insuccesso.

 

2 – Poco traffico

Un sito e-commerce che riceve meno di 10 visitatori al giorno ha scarse o nulle probabilità di ottenere delle conversioni.

Fate i vostri conti.

 

3 – Cattiva esperienza utente

Se la navigazione sul vostro sito è lenta e/o scadente, difficilmente riuscirete a portare gli utenti verso l’obiettivo finale: la conversione.

Anche qualora abbiate traffico e traffico di valore, una buona esperienza utente risulta al primo posto per poter aumentare le vendite.

 

4 – Target errato

Se il vostro sito, pur avendo traffico, non vende, è perché probabilmente le vostre strategie di marketing e-commerce stanno intercettando le persone sbagliate.

 

5 – Sito poco curato

Un sito e-commerce che non presenti:

ha davvero poche chance di trasformare gli utenti in clienti.

6 – Prezzi inadeguati

Se i prezzi dei vostri prodotti sono troppo alti oppure troppo bassi rispetto al loro valore di mercato, difficilmente riuscirete ad ottenere ottimi livelli di vendita.

 

7 – Recensioni negative/ poche recensioni

Avere recensioni negative può sicuramente scoraggiare gli utenti all’acquisto.

Allo stesso modo, avere poche recensioni può influire negativamente sulle vendite in quanto molte persone si affidano al giudizio di altri prima di acquistare.

 

8 – Pagina Checkout che non converte

Avere una pagina di checkout e-commerce poco chiara, con CTA che non convincono gli utenti o addirittura li distoglie dall’obiettivo, di sicuro non aiuta le vendite.

Anche il solo fatto a volte di avere poca scelta entro i sistemi di pagamento o le modalità di consegna/spedizione possono essere dei fattori che peggiorano i dati relativi alle conversioni.

vendita-sito-e-commerce

 

Quali sono le strategie di vendita sito e-commerce

Tutto quello di cui abbiamo parlato fin ora deve farvi comprendere quanto la gestione di un sito e-commerce possa essere impegnativa e complessa.

Un supporto importante per comprendere quale sia la strada migliore da seguire per conseguire i propri obiettivi viene naturalmente dall’analisi dei dati dei propri flussi di traffico.

 Anche lo studio del mercato e delle azioni intraprese dalla concorrenza possono certamente aiutare a correggere il tiro.

L’analisi dei propri dati e dei principali competitors vi consentirà di individuare gli aspetti in cui siete più carenti e di intervenire.

 Vediamo, quindi, di seguito quali sono le principali strategie che è possibile attuare per aumentare le vendite di un sito e-commerce.

 

1 – Adeguare i prezzi

I vostri concorrenti adeguano costantemente i prezzi e lanciano promozioni in base alle condizioni di mercato e alle esigenze dei propri clienti?

Anche voi dovreste farlo.

A tal proposito, risulta utile conoscere bene il traffico in entrata del proprio sito web per capire quale possa essere la strategia di prezzo più adeguata per massimizzare le vendite.

 

2 – Realizzare una mailing list di clienti

Disporre dell’indirizzo e-mail dei propri clienti è un’arma molto importante che può aiutare a ottenere nuovi clic e nuove conversioni in modo spesso più efficace dell’Advertising sui social media.

 

3 – Utilizzare i social media per raccogliere dati

I social media sono uno strumento molto importante per coinvolgere il pubblico.

La loro funzione più importante, però, soprattutto quando si tratta di un sito e-commerce, è fornire informazioni importanti su preferenze e comportamenti di acquisto relativi ai propri clienti.

 

4 – Sfruttare la scarsità per convincere le persone ad agire

Una delle strategie e-commerce più utilizzare per migliorare le vendite consiste nell’instillare nel pubblico un senso di scarsità.

La scarsità aiuta, non solo, a spingere i clienti verso l’acquisto, ma rafforza anche il valore del prodotto percepito, innescando nelle persone la paura che, non agendo subito, perderanno qualcosa di significativo.

Un modo molto semplice per provocare la sensazione di scarsità è quello di mostrare quanti utenti stanno navigando e/o sono interessanti a quel prodotto che altri in quel momento stanno visualizzando.

 

5 – Dare opportune garanzie sul rimborso dei resi

I vostri clienti devono fidarsi di voi.

Dato che non possono toccare o provare fisicamente i vostri prodotti, è fondamentale che siano certi che, qualora non dovessero essere soddisfatti, potranno, entro certi limiti, ottenere un rimborso per i loro resi.

 

6 – Aumentare la fiducia con le prove sociali

Mostrare sulle vostre pagine le recensioni positive che avete ottenuto, oppure articoli di giornale e post sui profili di celebrità e persone famose che tessono le lodi dei vostri prodotti, può contribuire a:

  • Aumentare l’autorevolezza del vostro brand;
  • Incrementare la fiducia nei vostri prodotti;
  • Migliorare le vendite.

 

7 – Provare l’upselling

L’upselling è un ottimo modo per aumentare le entrate e costruire relazioni a lungo termine con i vostri clienti.

Ma la notizia davvero positiva è che non avete bisogno di competenze di codifica per incorporare un processo di upsell nel vostro negozio online.

Nel caso di piattaforme e-commerce come Prestashop e Magento, potete fare questo semplicemente usando dei plugin.

 

8 – Ottimizzare la procedura di pagamento

Più tempo un cliente impiega a inserire informazioni personali e dettagli di pagamento, maggiore è il rischio di abbandono del carrello.

 Analizzare questi e altri aspetti relativi alla procedura di pagamento può contribuire in modo significativo ad aumentare le vendite.

 

9 – Migliorare l’esperienza di navigazione mobile

Gli utenti di smartphone rappresentano oggi la maggior parte del traffico internet.

Va da sé che più fluida e scorrevole sarà l’esperienza di acquisto online dei clienti, maggiori saranno quindi anche le possibilità di conversione.

 

10 – Partecipare ad un programma di Affiliazione

I programmi di affiliazione sono uno strumento molto valido per favorire la link building  e far conoscere i vostri prodotti e il vostro marchio.

 

11 – Aggiungere le notifiche push

Le notifiche push non sono altro che dei popup che compaiono nei browser, oppure sullo schermo del tablet o del telefonino, comunicando direttamente agli utenti interessati che:

  • Un prodotto che è presente nel carrello sta per finire;
  • Il sito ha avviato una particolare promozione.

Visto che agiscono sul senso di urgenza e scarsità, possono davvero aiutare a favore i clic e le vendite di un sito e-commerce.

Anche per l’aggiunta di notifiche push su Magento molto spesso è sufficiente avvalersi di un semplice plugin senza dover ricorrere ad uno sviluppatore.

 

12 – Ricorrere alla live chat per interagire coi clienti

Quando gli utenti hanno un problema con il vostro sito, non vogliono aspettare a lungo per risolverlo.

Più l’attesa è lunga, più è facile che vadano a comprare altrove.

Il ricorso a una live chat o ad un chatbot per e-commerce che consenta di risolvere immediatamente le problematiche dei tuoi clienti può essere una soluzione per avere un pubblico più felice e, al tempo stesso, più propenso ad acquistare.

 

Marketing per vendita sito e-commerce

Il marketing e-commerce è, senza dubbio, uno dei terreni in cui è impossibile cimentarsi senza le dovute conoscere riguardo ad esempio:

Un sito di vendita online, infatti, per poter attirare traffico e clienti ha bisogno di:

  • Ottenere un buon posizionamento in organico attraverso le tecniche SEO;
  • Avere un flusso di clic costante grazie alle campagne a pagamento Google, campagne di remarketing e Social Advertising;
  • Incentivare ulteriormente la Brand Awareness e i clic attraverso le più comuni strategie di Content Marketing quali l’invio di e-mail e newsletter e la realizzazione di un blog e-commerce.

 

Nei paragrafi che seguono vi forniremo ulteriori consigli pratici su come promuovere un sito e-commerce, vi raccomandiamo quindi di non distogliere l’attenzione e continuare a leggere.

 

Come promuovere un sito e-commerce

Come migliorare la vendita sito e-commerce?

Ecco altri consigli pratici che abbiamo raccolto in base alla nostra esperienza diretta sul campo.

 

 1 – Accrescere la fiducia nel vostro marchio

Più persone conoscono (e si fidano) del vostro marchio, maggiori saranno anche le vendite.

A tale scopo possono essere utili:

  • Le partnership con altri siti e blog autorevoli;
  • La collaborazione con influencer del vostro settore;
  • La presenza di recensioni e commenti positivi sul web;
  • La pubblicazione di articoli e altri contenuti di qualità sul vostro sito e blog.

 

2 – Rafforzare l’interazione coi vostri clienti

L’invio di e-mail, le conversazioni in live chat, la pubblicazione di sempre nuovi contenuti su sito, blog e social e perfino il ricorso a notifiche push e chat bot sono strategie che mirano tutte ad un solo scopo: coinvolgere sempre di più gli utenti.

Il fine ultimo è ovviamente quello di ottenere lealtà e fiducia e, quindi, fidelizzare i clienti ai vostri prodotti e al vostro marchio.

 

3 – Testare continuamente le vostre strategie

Un aspetto molto importante, qualunque sia la strategia che state adottando, è quello di fare in modo di non lasciare niente al caso, testando di volta in volta i risultati che state ottenendo.

Avere dei dubbi aiuta non solo a perfezionare le vostre azioni, ma anche a scoprire eventuali falle che potrebbero compromettere il risultato finale.

A tal proposito, sarà indispensabile controllare sempre le metriche fondamentali per un sito e-commerce quali:

  • Tasso di conversione;
  • Costi di acquisizione cliente;
  • Tasso di fidelizzazione;
  • Lifetime value del cliente:
  • Volume medio degli ordini;
  • Frequenza di rimbalzo;
  • Tasso di abbandono del carrello;
  • Ritorno dell’investimento pubblicitario o ROAS;
  • CTR Google.

 

4 – Non dare mai motivi ai vostri clienti per andare ad acquistare altrove

 Più è facile per un cliente effettuare un acquisto, più è probabile che acquisti.

Questo comporta la continua verifica che non vi siano intoppi con il processo di acquisto che possano determinare l’abbandono del carrello.

Questo include la possibilità, in alcuni casi, di concedere sconti e promozioni come ad esempio la spedizione gratuita o sconti particolari in occasioni speciali quali Festa della Mamma, Festa del Papà, San Valentino e così via.

 

5 – Conoscere i propri clienti

Alla base comunque di ciascuna delle strategie sopra elencate c’è sempre la capacità di conoscere a fondo i propri clienti, inclusi interessi, preferenze, comportamenti di acquisto.

Questa consapevolezza è possibile grazie all’ascolto attraverso, ad esempio, le chat live e i profili social, e naturalmente tramite l’immagazzinamento e l’analisi dei dati raccolti attraverso tutti i canali utilizzati.

 

Conclusioni: Il metodo Unidevs per la vendita sito e-commerce

Come avrete compreso, aumentare la vendita sito e-commerce è un processo complesso, che richiede apprendimento continuo.

L’aspetto fondamentale è quello di conoscere a fondo il proprio e i propri clienti, non dando mai nulla per scontato e testando sempre ogni strategia che metterete in atto.

Noi, ad esempio, abbiamo scoperto che spesso, per incrementare le conversioni, può essere utile cambiare alcune parole all’interno del menu di navigazione o delle schede prodotto.

Si tratta di piccole conquiste che però vengono a seguito di accurate analisi di tutto quello che avviene all’interno del sito.

A voi non piacerebbe cambiare semplicemente il contenuto di alcuni testi del vostro sito per ottenere subito più vendite? Se così non vi resta che fare una cosa: contattarci.

Vi lasciamo qui il link alla nostra pagina dei contatti attraverso cui potrete richiedere una consulenza gratuita.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *