tecniche copy persuasivo

Avere un sito web è solo il primo, importante, passo per ottenere visibilità online e per migliorare le vendite. Per centrare, infatti, questi obiettivi è necessario scrivere contenuti persuasivi che siano in grado di catturare l’interesse degli utenti. 

Ma cosa significa esattamente “copywriting persuasivo” e, soprattutto, come si fa a scrivere un contenuto che è utile agli utenti e, allo stesso tempo, fa vendere? Scopriamolo insieme in questo articolo.

 

Cos’è il copywriting persuasivo

Con l’espressione “copywriting persuasivo” si fa riferimento ad un testo, o contenuto scritto, progettato specificatamente per persuadere le persone a fare delle determinate azioni.

È evidente, quindi, quanto il copywriting persuasivo assuma un’importanza cruciale all’interno delle strategie di Marketing Aziendale e, in linea generale, nel campo del marketing e della pubblicità.

Vista questa sua grande rilevanza all’interno dell’internet marketing,  è  normale che nel tempo sia stato perfezionato e che siano state stabilite numerose regole e strategie per cercare di ottimizzare il suo utilizzo all’interno degli annunci, dei contenuti e delle campagne di marketing online.

Tutto questo è confluito in una tecnica di scrittura dei contenuti che va sotto il nome di copywriting persuasivo, che non è altro che un tipo particolare di copywriting che ha l’obiettivo di catturare in modo più pervasivo l’attenzione degli utenti.

 

Qual è l’obiettivo del copywriting persuasivo

Catturare l’attenzione egli utenti è l’obiettivo di base, senza il quale non è possibile fare neppure tutto il resto. Quello che può essere considerato come il risultato secondario ma non meno importante del copywriting persuasivo è indurre il lettore/utente a compiere una determinata azione, la quale, in genere, risponde alla call to action specifica cui è legato quello specifico contenuto, ovvero:

  • Acquistare un prodotto
  • Compilare un modulo
  • Fare una chiamata
  • Scaricare un file oppure un video

Infine, oltre a interessare e coinvolgere, un contenuto persuasivo dovrebbe anche essere in grado di avvicinare i consumatori al tuo marchio, consentendo loro di vedere e riconoscere esattamente qual è il loro vantaggio di scegliere te e i tuoi prodotti rispetto ad esempio ai prodotti di un tuo competitor.

 

Come scrivere testi e contenuti persuasivi

Scrivere testi di marketing persuasivo non è ovviamente da tutti e ci vuole molto studio e molta pazienza per ottenere i risultati che abbiamo descritto sopra, come il team di esperti copywriter SEO che abbiamo nella nostra squadra è in grado di confermare.

Ciò detto è evidente che con un po’ di allenamento anche tu potresti riuscire dei contenuti che coinvolgono e interessano i tuoi utenti.

Vediamo allora alcuni consigli pratici che possono già metterti sulla buona strada per scrivere copywriting persuasivi capaci di conquistare i tuoi clienti.

 

Conoscere il proprio pubblico

La prima regola per scrivere contenuti persuasivi (e in generale per fare marketing!) consiste nel conoscere il proprio pubblico

Il 90% di chi scrive soprattutto se non si tratta di addetti ai lavori commette invece l’errore di scrivere senza conoscere per fino o per segno le persone cui intende rivolgersi.

Chi ha un’azienda e vuole vendere deve prima di tutto conoscere i desideri e i bisogni di coloro cui sono indirizzati i propri prodotti o servizi.

Pertanto, se vuoi capire come scrivere un testo persuasivo il primo step è questo: studiare la tua audience.

Cosa devi sapere, in particolare, del tuo pubblico? Potenzialmente tutto, ma in particolare è importante rispondere a queste domande:

Qual è la persona alla quale mi rivolgo?

  • Chi è?
  • Quanti anni ha?
  • Cosa vuole nella sua vita?
  • Quali obiettivi desidera ottenere?
  • Di cosa ha paura?
  • Cosa lo spinge a fare ciò che fa?
  • Qual è la cosa che desidera più di tutte?

Solo in questo modo potrai identificare la tua buyer personas cui indirizzare i tuoi contenuti di marketing e riuscire, con maggiori probabilità, ad indurre il tuo pubblico a raccogliere e dare un seguito positivo alle tue call to action.

 

Mostrare come tu sia la soluzione migliore ai problemi e bisogni dei tuoi utenti

Leggiamo spesso contenuti o schede prodotto di siti e-commerce in cui non sono altro che elencati dati o informazioni del tutto scollegati ai bisogni degli utenti.

Se vuoi che i tuoi clienti ti scelgano ancora e ancora devi far in modo di farli capire come tu e il tuo prodotto sarete in grado di migliorare la loro vita. E se proprio vuoi elencare le caratteristiche del prodotto, fallo solo per spiegare in maniera più chiara quali sono i benefici. 

È, infatti, per i benefici che possono ottenere da un bene o da un servizio che le persone decidono di far uscire del denaro dal loro portafogli per acquistarlo. Per il “perché”, non per il “come”: questo concetto dovrebbe esserti sempre ben chiaro quando cerchi di scrivere un testo persuasivo, non dimenticarlo.

Prima di descrivere come è fatto e a cosa serve un prodotto, elenca quindi i benefici che può apportare al tuo pubblico: ad esempio, se stai vendendo un corso di chitarra, prova dire come prima cosa “Con il mio corso di chitarra riuscirai in poco tempo a suonare tutte le melodie che desideri”, invece di elencare fin da subito costi e modalità di svolgimento delle lezioni.

 

Inserire prove di tutto ciò scrivi

Ciò che scrivi diventa vero nella testa del lettore solo quando gli fornisci delle prove a supporto di ciò che stai affermando. Non a caso, solo per fare un esempio concreto e quotidiano, le decisioni di acquisto sui principali siti e-commerce sono oggi influenzate soprattutto dalle recensioni degli altri utenti.

Questo è ciò che viene chiamato “prova sociale” che, oltre che dalle recensioni, può essere costituito da:

  • Case study
  • Dati relativi a sondaggi e inchieste di opinione
  • Articoli e post su altri siti, blog o altre fonti autorevoli

Una forma di prova sociale oggi molto usata è costituita dall’Influencer Marketing: in questo caso, la scrittura di contenuti persuasivi non spetterà a te ma all’influencer che pubblica il post sui suoi canali, a meno che non si tratti di guest posting.

 

Creare empatia col tuo pubblico

Se i post dei blog sono quasi sempre scritti con il tu un motivo ci sarà. Scrivere in modo diretto permette, infatti, di creare un ambiente familiare con il tuo lettore, facendo sembrare che fra di voi ci sia una relazione di vecchia data. 

Allo stesso modo, quando scrivi un testo persuasivo, non puoi pensare di rivolgerti al tuo pubblico come se fossi un estraneo.

Le persone si fidano e si lasciano persuadere solo da chi ritengono loro amico. Pertanto, sia che tu stia realizzando una pagina di vendita, un volantino o una brochure, usa un linguaggio colloquiale e scrivi in modo il più possibile semplice e comprensibile al lettore.

Se questo non dovesse tornarti facile, prova a scrivere esattamente come parli. Parlare a molti di noi viene infatti molto più naturale e spontaneo che scrivere. Se vuoi davvero scrivere in modo persuasivo, lascia un attimo da parte le regole del linguaggio scritto e concentrati su come diresti a voce quella stessa cosa ad un interlocutore che si trovasse a pochi centimetri dal tuo naso.

 

Concentrarsi sulle emozioni

Quando si scrivono testi di vendita, spesso lo spazio non è molto quindi anche scegliendo una strategia basata sull’elencare prima i vantaggi potrebbe esserci la necessità di stabilire delle priorità.

Una delle soluzioni migliori per decidere quali benefici elencare prima, consiste nel concentrarsi soprattutto sugli aspetti emotivi, in particolare su quelli che sono i sentimenti più comuni, ossia il piacere e il dolore. 

Tutto ciò che facciamo, infatti, lo mettiamo in pratica per scappare dai sentimenti negativi di paura e dolore. Tornando all’esempio del corso di musica, sottolineare come questo ti permetterà di superare il terrore di esibirti in pubblico potrebbe essere utile.

Oltre ad utilizzare la leva del dolore dovrai imparare anche quella del piacere. Per farlo ti basterà anticipare al lettore tutto il piacere che vivrà qualora scegliesse di acquistare un tuo prodotto piuttosto che quello di un tuo concorrente.

 

Seguire le regole di SEO Copywring

Per realizzare un testo accattivante e persuasivo, anche la struttura dovrà essere solida. A tal proposito dovrai avvalerti delle tecniche del SEO Copywriting professionale

Di questo argomento e di come realizzare un calendario editoriale abbiamo già scritto ampiamente in altri articoli del nostro blog, per cui, se te li fossi persi, ti consigliamo di fare subito un bel ripasso

 

Rileggere quello che scrivi

Ogni volta che scrivi un testo con l’obiettivo di convincere qualcuno a fare qualcosa accertati che non ci siano errori, che la forma sia corretta e che la CTA inserita sia efficace.

Per accertarti che tutto sia come deve essere, è sempre preferibile rileggere quello che hai scritto ad alta voce più di una volta, in modo da accorgerti se manca qualcosa o se ci sono delle correzioni da fare.

E, una volta che hai terminato la prima lettura, bevi la tua ennesima tazza di caffè e…rileggi un’altra volta!

 

Aggiungere elementi visivi

La mente umana on è capace di leggere e memorizzare velocemente molti contenuti, per cui è molto importante che un contenuto scritto contenga anche degli elementi visivi che possano facilitare la lettura e la memoria.

Questi elementi visivi non sono rappresentati solo da immagini e infografiche ma anche da:

  • Titoli e sottotitoli accattivanti e scritti in un font di dimensioni maggiori;
  • Parole o frasi sottolineate o in grassetto;
  • Suddivisione del testo in brevi paragrafi che non affatica o rende difficoltosa la lettura;
  • Elenchi puntati o numerati;
  • CTA ben in vista in alcuni punti ben precisi del testo.

 

Tagliare i contenuti ridondanti

Infine, per agevolare la lettura e la persuasività stessa di un testo scritto, è importante non essere troppo prolissi e dare spazio solo ed esclusivamente alle informazioni più importanti.

Un modo per comprendere se un’informazione va aggiunta o meno ad un testo, prova a chiederti continuamente: “Qual è lo scopo di questo contenuto?”

Lo scopo di questo post, ad esempio, è aiutarti a scrivere testi più persuasivi in ​​modo da poter conquistare più clienti. Tutto ciò che non serve a perseguire questo obiettivo non dovrebbe quindi essere inserito.

Una volta che hai ben chiaro lo scopo del tuo contenuto, per ogni frase che scrivi, chiediti: “sono su una strada secondaria che potrebbe confondere i lettori o allontanarli dal mio obiettivo oppure questa frase aiuta a raggiungere più velocemente lo scopo?”.

Seguendo questo criterio, taglia tutte le parti ridondanti: essere prolissi infatti non solo rallenta i lettori ma li distoglie anche da quello che è il tuo reale obiettivo.

 

Vuoi scrivere contenuti persuasivi per i tuoi utenti? Chiedi il supporto di Unidevs

Come avrai compreso leggendo questo articolo scrivere testi persuasivi è uno dei passaggi fondamentali per fare marketing su internet. 

Tuttavia, scrivere contenuti coinvolgenti e che inducano gli utenti a fare proprio quello che tu desideri non è da tutti, come imparare a mettere le virgole nel posto giusto. 

Se nonostante tutti i nostri consigli sentissi ancora l’esigenza di un supporto non esitare a contattarci per ricevere una consulenza su come migliorare i tuoi contenuti e renderli maggiormente in linea con i tuoi obiettivi di marketing.

 

Truccone Davide

Sono Davide Truccone Imprenditore e Project Manager di Unidevs.
La nostra agenzia nasce da un'idea ambiziosa, innovativa, fornire assistenza a 360° gradi alle piccole imprese italiane che hanno bisogno di figure estremamente qualificate.

https://www.unidevs.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.