Che cos’è Google Analytics 

Google Analytics è una piattaforma molto utilizzata da aziende e siti web, utile a monitorare l’interazione degli utenti e dunque a tracciare una strategia di marketing in base al proprio traffico web.

La piattaforma antenata che diede inizio all’evoluzione dei sistemi di monitoraggio fu Urchin, acquistata da Google nel 2005.

Questa, evolutasi in Google Universal Analytic nel 2013, diventa Google Analytic 4, o GA4, nell’Ottobre 2020.

Che cos’è GA4

Google Analytic 4 possiede una serie di caratteristiche che lo differenziano dalle versioni precedenti: è stato studiato per garantire una maggiore flessibilità nelle modalità di tracciamento, perché progettato su una strutturazione di eventi e azioni dell’utente, anziché essere legato al concetto di sessione.

Vanta, dunque, la possibilità di monitorare l’operato della navigazione, e non solo delle sessioni, grazie alla funzione “Insights”, in grado di restituire analisi che si slegano dai cookie e dai dati identificativi.

Gestione degli eventi in GA4 


A proposito di migliorie, è importante sottolineare i cambiamenti in termini di gestione degli eventi, compresi in quattro categorie:

  • eventi raccolti automaticamente: questo genere di eventi non richiede alcun implemento;

  • eventi di misurazione avanzati: tali eventi necessitano una fase di attivazione e configurazione;

  • eventi raccomandati: attraverso parametri definiti, è necessario implementare autonomamente tali eventi;

  • eventi custom: come i precedenti necessitano di essere implementati, in questo caso, in assenza di parametri.

Un ulteriore cambiamento riguarda le hit, che diventano tutte eventi.

GA4 vs Universal Analytic

Alla luce delle nuove prestazioni del sistema Google Analytic 4, è necessario fare un breve confronto tra questo e la precedente versione, Universal Analytic, di cui abbiamo parlato in modo dettagliato in un precedente articolo, nel quale sono stati descritti tutti i passi per configurare Google Analytics per e-commerce.

Il nuovo Analytic presenta un interfaccia semplificata, rispetto alla versione tradizionale, i livelli di organizzazione dell’account passano da tre a due, Account e Proprietà, in GA4 infatti non sono presenti le viste, inoltre i grafici e le tabelle presentano la possibilità di un menù a tendina per le specifiche.

Oltre all’aspetto visuale, e alla gestione degli eventi sopra citata, i due sistemi si differenziano in Gestione dei parametri e Raggruppamento degli utenti, trattati ora come parametri “page_ location”, di eventi aggiuntivi.

Per quanto riguarda l’ID utente, Google Analytic 4 fornisce una migliore comprensione di come gli utenti interagiscono con App e siti web, grazie alla visoni cross-platform e cross-device: in questo modo diventa semplice interpretare i comportamenti di ogni acquirente sulle diverse piattaforme a disposizione.

Infine, le possibilità di analisi risultano estese e più complesse nella nuovissima versione, con una riduzione netta dei parametri rispetto a Universal Analiytic, che rende il sistema mobile friendly.

Perché utilizzare in parallelo GA4 e Universal Analytics

Laddove si tratti di nuove installazioni GA4 la scelta è obbligata, se invece operiamo attraverso installazioni precedenti sarà possibile mantenere la versione Google Universal Analytic con l’opportunità di affiancare a questa GA4.

Questa sovrapposizione di sistema permetterà una gestione allargata delle proprietà, seppur con l’impossibilità di unificare i dati delle due versioni:

per alcune è già disponibile la funzione “Upgrade to GA4, in altri casi sarà possibile, attraverso l’opzione WEB+APP, creare nuove proprietà.

Conclusione 

GA4 può risultare ancora acerbo sotto alcuni punti di vista, rispetto alle prestazioni in previsione, proprio per questo Google da la possibilità ai suoi utenti di utilizzare entrambe le versioni in parallelo, per esplorare le nuove funzioni con la certezza di un sistema già conosciuto.

L’analisi dei dati è un aspetto importantissimo all’interno dell’area marketing di un’azienda sul web o di un sito che gestisce contenuti.

Si tratta di un elemento fondamentale per la gestione delle strategie e delle risorse interne, per leggere e interpretare il proprio target di utenti e le abitudini di questi, elementi imprescindibili per la creazione di un profilo e una strategia business di spessore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *