scheda Google Mybusiness
  • Aprile 13, 2022
  • Gennaro Napoletano
  • 0

Le aziende che vogliono gestire in modo ottimale la loro presenza online sui motori di ricerca (e non solo) hanno oggi a disposizione uno strumento eccezionale. Si tratta, come puoi intuire, di Google MyBusiness

Andiamo subito a scoprire cos’è, come e funziona e come si gestisce questo servizio offerto gratuitamente da Google.

 

Che cos’è Google My Business

Considerato da alcuni come una specie di social network, da altri come di una semplice vetrina/annuncio, Google My Business non è altro che uno strumento di Google che ti permette di gestire in un’unica dashboard tutte le informazioni relative alla tua azienda e monitorare le tue performance relative alla tua presenza online su Google, includendo in questo caso non solo il motore di ricerca, ma anche Google Maps.

Una volta che avrai creato il tuo account, potrai inserire e modificare indirizzo, numero di telefono, orari di apertura, sito web, immagine aziendale e rispondere alle recensioni e ai commenti pubblicati dagli utenti.

Inoltre, l’utilizzo di Google Mybusiness è fondamentale per la Local SEO in quanto ti permette di far sapere ai tuoi nuovi potenziali clienti il luogo esatto dove si trova la tua attività e come fare per entrare rapidamente in contatto con te.

Nato nel 2014 (quindi, come vedi, si tratta non di una novità ma di un servizio perfettamente oliato e rodato di cui non puoi fare assolutamente a meno), Google My Business aiuta concretamente le aziende e i liberi professionisti come te a:

  • Aumentare la visibilità della propria attività commerciale;
  • Aiutare i tuoi utenti a trovarti ed interagire con te;
  • Monitorare la propria presenza online;
  • Accedere ad altri tipi di servizi offerti da Google.

 

Come creare account su Google Mybusiness

Il passo principale per poter utilizzare a proprio vantaggio Google My Business consiste nell’effettuare la registrazione e creare così il proprio account su questa piattaforma. Una volta fatto questo passaggio disporrai di un profilo della tua attività da poter aggiornare/ modificare tutte le volte che vuoi. 

Quali sono dunque gli step che devi affrontare per completare la registrazione? Niente di eccessivamente complicato, vediamoli insieme di seguito:

  1. Accedi al tuo account Google;
  2. Vai alla pagina Google My Business e clicca su “prova ora”;
  3. Seleziona dal menù e/o inserisci, nell’ordine: 
  • Il nome della tua attività;
  • L’indirizzo (nel caso di un sito e-commerce o altra attività che prevede la consegna a domicilio dei tuoi prodotti/servizi al tuo pubblico di riferimento, puoi selezionare “consegno beni e servizi ai miei clienti” poi indica l’area servita dalle consegne); 
  • La categoria merceologica; 
  • Il numero di telefono;
  • L’indirizzo del tuo sito web.
  1. Aggiungi dei contenuti visivi (logo, foto di copertina) facendo clic sulla scheda “foto” nell’angolo sinistro della tua dashboard: anche se si tratta di un’opzione facoltativa, non saltarla perché questo renderà la tua scheda molto più accattivante. 

Inseriti questi dati, il logo e l’immagine di sfondo, l’iscrizione/registrazione può dirsi completata ma occorrerà procedere con la verifica. Ecco come fare:

  1. Clicca su spedisci per ricevere direttamente in sede all’indirizzo indicato la cartolina;
  2. Una volta ricevuta la cartolina (in genere in una o due settimane, ma può volerci anche di più quindi…sii paziente), prendi il codice che trovi all’interno e utilizzalo per inserirlo nel campo apposito su Google My Business al fine di confermare che la tua attività si trova proprio all’indirizzo fornito;
  3. Dopo aver inserito il codice clicca su “verifica ora” finalmente il tuo profilo sarà attivo. 

Uno dei problemi che però possono porsi riguardo il completamento di questa procedura riguarda proprio la verifica della sede: cosa accade ad esempio se la tua attività ha più sedi? Oppure se non ha una sede fisica come nel caso di un sito e-commerce?

Beh, in tutti questi casi, non ti resta che affidarti ad un esperto come Unidevs che sciolga tutti i tuoi dubbi e compili insieme a te la tua scheda Google Mybusiness, servizio che fra l’altro offriamo a tutti coloro che realizzano un sito e-commerce Magento con noi.

 

Vantaggi di Google My business

Se dopo essere arrivato fino a qui e aver letto cos’è e a cosa serve Google My Business ancora non fossi convinto della sua utilità, vediamo allora quali sono i vantaggi di utilizzare questa piattaforma.

 

Farti conoscere dai tuoi potenziali clienti

Google My Business ti permette di inserire e aggiornare tutti i dati essenziali sulla tua attività per cui i tuoi clienti reali e potenziali sapranno sempre dove, quando e come trovarti.

 

Rendere più performante la tua strategia di SEO locale

Qualunque strategia di  Local SEO non può prescindere dall’avere una solida presenza su Google My Business in quanto questo servizio ti permette di aggiornare e monitorare in tempo reale la tua presenza e le ricerche su Google Maps.

 

Aggiungere contenuti visivi per renderti riconoscibile

Google ti permette di arricchire i contenuti della tua scheda Google My Business con contenuti visivi che possono renderti maggiormente riconoscibile agli occhi dei tuoi utenti. Potrai, quindi, aggiungere tranquillamente un logo, un’immagine di copertina e qualsiasi altra foto (perfino di tipo 360) o video relativi a dei tuoi prodotti o servizi. 

Se non disponessi di un logo o volessi rendere la tua immagine visiva ancora più attraente, puoi chiedere il supporto di un grafico e web designer esperto come quelli che abbiamo nella nostra squadra. 

 

Ottenere recensioni

Sappiamo quanto sia importante avere una solida reputazione online: con Google Mybusiness i tuoi clienti possono lasciare recensioni sulla tua attività, permettendoti non solo di avere valutazioni positive ma anche di crescere e migliorare nel caso di feedback negativi.

 

Creare post

Questo strumento permette anche a chi gestisce un profilo di pubblicare post che appariranno nelle search per dispositivi mobili, aumentando così la propria visibilità. 

Ti consigliamo di usare questi messaggi che sono fortemente visibili per dare informazioni di rilievo ai tuoi utenti come ad esempio aggiornamenti di stato, che saranno visibili anche nelle inserzioni di Google Maps, notizie di eventi, lanci di prodotti o promozioni in corso.

 

Avere maggiori informazioni sui clienti

Infine, altro aspetto spesso sottovalutato, grazie a Google Mybusiness puoi riuscire a ottenere dati e informazioni utili sui tuoi clienti e sul tuo pubblico semplicemente consultando il campo “statistiche”. 

Puoi ad esempio apprendere se gli utenti che ti cliccano sono arrivati al tuo profilo digitando direttamente il nome della tua azienda o di un tuo prodotto, oppure indirettamente tramite una ricerca di una categoria di prodotti su Google Maps. Altre informazioni che puoi ottenere sono:

  • Quante persone hanno visitato il tuo sito web;
  • Quante persone ti hanno chiamato.
  • Quante persone hanno cercato indicazioni stradali per raggiungerti;
  • Quante persone hanno visualizzato le foto della tua attività.

Le informazioni relative alle azioni più cliccate sula scheda tipo “visite al sito”, “chiamate al numero telefonico” o “richieste di preventivo” ti possono fornire un aiuto concreto, insieme ovviamente a tutte le altre web analytics,  per migliorare le tue strategie di marketing aziendale.

 

Consigli per ottimizzare Google Mybusiness

Bene, se hai letto fino a cui ora sai cos’è, a cosa serve e come è composta la dashboard di Google MyBusiness. Già, ma tutto questo è sufficiente per ottimizzare il tuo account anche in termini SEO? Probabilmente, avrai bisogno di qualche altro consiglio che siamo pronti a darti in base alla nostra esperienza.

 

Completa la tua scheda con il maggior numero di informazioni

Alcune persone pensano che sia sufficiente inserire i dati fondamentali sul profilo e il gioco è fatto. Perché però la scheda Google risulti efficace, è importante che siano presenti il maggior numero di informazioni possibili. Da non trascurare ad esempio:

  • Descrizione della tua attività di circa 750 parole, visibile in basso nella scheda Google MyBusiness;
  • Orari della tua attività;
  • Foto del tuo team e della tua azienda;
  • Video dei prodotti (per regolamento non devono essere più pesanti di 100 Mb, durare più di 30 secondi e avere una qualità uguale o superiore a 720px);
  • Catalogo prodotti e/o listino;
  • Indicazioni su come raggiungere eventuali altri sedi.

 

Fai in modo che i dati inseriti siano corretti

Un tuo potenziale cliente potrebbe essere tratto in inganno o sentirsi addirittura preso in giro se trovasse online sul tuo sito o sui canali social informazioni discordanti con la tua scheda My Business. Fai in modo che questo non accada!

Anche Google potrebbe risentirsi in caso di dati incompleti, errati o addirittura fuorvianti e per questo decidere di penalizzare il tuo profilo.

 

Ottimizza i contenuti d’immagine

Tutte le foto che inserisci nella tua scheda dovranno essere ottimizzate dunque dovrai rinominarle qualunque sia la loro provenienza con le parole chiave relative al tuo settore e/o ai tuoi prodotti.

 

Seleziona correttamente la categoria

Questo può sembrare un passaggio quasi scontato, ma dato che le categorie merceologiche sono praticamente infinite non è raro sbagliarsi mentre si fa l’assegnazione, finendo con l’avere una categoria che non c’entra nulla con il nome della nostra azienda o i prodotti venduti.

Google certo non gradisce avere dubbi sulla tua identità e soprattutto non ama far impazzire gli utenti per cui anche questo potrebbe farti retrocedere come visibilità. Accertati quindi che la categoria indicata nel tuo profilo sia quella giusta e pertinente con i tuoi prodotti/servizi.

 

Adegua il tuo sito web

Se pensavi di potertela cavare così allora purtroppo devo dirti che sei solo all’inizio. Quando avrai finito con la tua scheda MyBusiness dovrai anche occuparti del sito: se nel profilo Google hai parlato di più prodotti/servizi inerenti la tua attività è importante che questi siano presenti anche sul tuo sito, magari con una pagina dedicata.

Questo sempre per non deludere Google e non far ammattire i tuoi utenti quando vorranno avere più informazioni su di te e faranno clic su sito web!

 

Cura la link building 

Inutile dire che se hai solo un sito internet e una scheda mybusiness sei solo un dilettante! 

È, infatti, fondamentale curare la link building, ad esempio creando dei profili sui principali social quali Facebook, Twitter e Instagram e facendo guest posting su siti e blog appartenenti al tuo settore, perché questo non solo aumenta l’autorevolezza del tuo sito ma, come abbiamo scritto nell’articolo dedicato, migliora decisamente anche il posizionamento.

 

Sollecita le recensioni

Devi sapere che non solo le recensioni positive incentivano le vendite ma possono anche servire ad aumentare la visibilità della tua azienda su Google Maps e nelle ricerche.

 

Recensioni su Google MyBusiness

Le recensioni su Google My Business sono importantissime nel determinare le scelte degli utenti, per questo preferisco tornarci un attimo prima di chiudere. 

Ci sono alcune informazioni molto importanti che devi sapere riguardo proprio le recensioni, ad esempio che solo le aziende verificate possono rispondere e segnalare eventuali commenti falsi e/o inappropriati. 

Il nostro consiglio, in proposito, è di rispondere sempre a tutte le recensioni, sia quelle positive (un “grazie” non è mai di troppo) sia a quelle negative, usando un tono elegante, distaccato e professionale.

 Inoltre, anche se le recensioni di Google sono recensioni spontanee, è possibile adottare delle strategie per incentivare la loro pubblicazione fra i tuoi clienti (ad esempio inviando un messaggio di invito dopo che le persone sono venute da te o hanno provato un tuo prodotto/servizio).

 

Devi aprire un account su Google My Business? Contattaci

Google My Business come avrai compreso è, insieme a Google Maps e altri strumenti di Google, un grande alleato per l’Internet Marketing di qualunque azienda quindi è fondamentale saperlo usare e gestire nel migliore dei modi, a partire dalla creazione della scheda per arrivare al suo aggiornamento.

Se pensi in qualche modo di non avere il tempo o le competenze necessarie per farlo nel modo giusto, non preoccuparti perché puoi comunque avvalerti del supporto di Unidevs.

Gennaro Napoletano

Sono Gennaro Napoletano un Consulente SEO per Imprenditori e Professionisti.
Nel 2012 mi sono Laureato in Informatica all’università degli studi di Salerno.
Il 23 Settembre del 2017, dopo aver seguito un corso SEO professionale della durata di circa sei mesi ed aver superato l’esame, ho conseguito la qualifica di: SEO Senior

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.