ecommerce logistica

La logistica per e-commerce è un aspetto che negli ultimi anni ha assunto un’importanza sempre più strategica, soprattutto in riferimento al fatto che le abitudini di consumo si sono andate sempre più indirizzando verso l’opzione degli acquisti on-line.  

Le aspettative relative ai tempi di consegna, cioè la trasformazione della richiesta virtuale in recapito di un prodotto a domicilio, soprattutto, sono diventati l’aspetto più sensibile all’interno dell’universo e-commerce, un comparto che si stima in ulteriore crescita per i prossimi anni, soprattutto nei segmenti elettronica, food and beverage, abbigliamento e cura personale. 

Aspetti come lo stoccaggio delle merci, spedizioni celeri, flessibilità, gestione dei resi e tracciabilità dei pacchi sono diventati elementi imprescindibili per qualsiasi store o shop on line, senza i quali non è possibile operare in maniera competitivi sia in rete sia sul mercato. 

La gestione del sistema logistico è, quindi, un aspetto cruciale per ogni azienda o brand che svolga un’attività di vendita su internet. Ecco allora di seguito una serie di suggerimenti su come gestire la logistica per gli e-commerce che possono rivelarsi estremamente utili.

 

Come gestire la logistica per gli e-commerce

La logistica e-commerce si differenzia sostanzialmente rispetto alla logistica tradizionale perché, oltre alla gestione del magazzino, dei fornitori e delle merci, ci si dovrà occupare anche di altri aspetti, sia a livello strutturale sia gestionale, che sono stati introdotti in seguito all’affermazione del commercio elettronico. 

Una gestione logistica ottimale per un sito e-commerce, di conseguenza, coincide con la massima ottimizzazione di tutti quelli aspetti che, in ambito di commercio elettronico, si sono andati affermando come cruciali. In particolare, dunque, parliamo soprattutto di tempistiche di consegna, soddisfazione del cliente finale, sicurezza e tracciabilità.

È solo grazie a un attento monitoraggio e a una efficace gestione di queste funzioni, insieme ad altre, che è possibile rendere un sistema logistico e-commerce davvero performante e in grado di raggiungere gli obiettivi desiderati.

 

Differenza tra logistica tradizionale e logistica per e-commerce

Esistono differenze sostanziali tra la logistica “tradizionale” e la logistica dedicata all’e-commerce, facilmente comprensibili del resto se si paragona la gestione di un negozio fisico a quella di uno shop on-line. Queste riguardano, in primo luogo, stoccaggio delle merci, gestione degli ordini, spedizioni, trasporti e assistenza online rivolta al cliente. 

In particolare, il commercio elettronico esige affidabilità e puntualità delle consegne, vero punto vitale per chi venda in rete qualsiasi tipo di prodotto, in quanto è proprio da questo aspetto che dipende la soddisfazione del cliente. Oltre alla rapidità, poi, altri elementi di rilievo sono i costi aggiuntivi, la possibilità di tracciare gli ordini e di personalizzare le consegne a seconda delle esigenze dell’acquirente.

 Un altro aspetto che distingue questo canale, inoltre, è il fatto che la domanda e i flussi commerciali non sono regolari e stabili come avviene nella distribuzione tradizionale, ed è invece soggetta ad andamenti imprevedibili e più elaborati.

Per questi motivi, è necessario disporre e gestire magazzini sempre ben forniti e organizzati, con aggiornamento costante dell’inventario e ampiezza di assortimenti, e contare su sistema di prelievo e consegna efficienti, supportati da sistemi di gestione degli ordini.

 

Logistica per e-commerce: I punti fondamentali

Vediamo ora in maniera più precisa quali sono i punti fondamentali su cui deve basarsi una gestione ottimale della logistica e-commerce.

 

Il magazzino e-commerce

La gestione del magazzino e-commerce, come del resto avviene anche nella logistica “tradizionale”, è un aspetto di fondamentale importanza: questo deve essere costantemente monitorato e ottimizzato, all’insegna dell’efficienza e della rapidità. 

È consigliabile gestire il magazzino dotandolo di scaffalature a passerella, portapallet, trasportatori a rulli, realizzando una mappatura, individuando le scorte di prodotti da smaltire in base all’indice di rotazione, ed effettuando controlli quantitativi e qualitativi.

 

La ricezione delle merci

Per assicurare ordine e funzionalità del magazzino è bene gestire con oculatezza anche la fase della ricezione delle merci, programmando le tempistiche e coordinandola con le altre fasi della movimentazione. 

Sono quindi sempre da adottare procedure di controllo, verifiche degli imballi, ispezioni e registrazione con etichettatura.

 

Picking post chek-out

Grazie al check-out è possibile ottimizzare il tasso di conversione del negozio on-line. Dopo il processamento degli ordini, si può passare al picking, estraendo i prodotti dagli scaffali, meglio se utilizzando strumenti in grado di elaborare dettagliate picking list in base alla collocazione delle merci.

 

Preparazione del prodotto

Di seguito, si procede alla catalogazione delle merci e alla preparazione dei prodotti per la spedizione. Gli articoli che sono destinati ad essere spediti verranno prima  imballati insieme alla documentazione ( fattura e bolla d’accompagnamento) ed  etichettati.

 

La spedizione

Per la spedizione ci si può affidare ai servizi di diversi corrieri, in base alle differenti esigenze e specificità tipologiche delle merci da movimentare. L’ottimizzazione di questa fase passa attraverso la creazione di una lista di consegne e la razionalizzazione degli invii in base agli indirizzi, gestione delle tempistiche, verifica dei documenti di trasporto, verifica di peso e volume dei pacchi.

 

Tracciamento

Il tracking delle spedizioni consente di fornire al cliente un numero e un link che consentono di seguire in tempo reale il pacco durante tutte le fasi della movimentazione. La scelta del software dedicato è quindi di importanza non secondaria e deve essere presa con grande attenzione tenendo conto delle proprie necessità.

 

Gestione dei resi

I resi rappresentano una criticità decisamente elevata nel commercio elettronico. È quindi di importanza strategica gestire il proprio e-commerce in maniera flessibile, eliminando tutti gli ostacoli che possano rallentare o impedire questa procedura. Questo può avvenire soprattutto grazie a un’attenta registrazione dei resi, meglio se con gestione automatizzata, semplificando il più possibile anche le procedure di ritorno in magazzino.

 

Customer satisfaction

La soddisfazione del cliente deve essere un obiettivo imprescindibile per un sito di e-commerce, perché in buona parte è da questo fattore che dipende il suo successo commerciale. Come abbiamo visto, la customer satisfaction in questo caso dipende dai tempi di consegna, dai metodi di trasporto, dalla possibilità di personalizzare gli invii e di monitorare lo stato degli ordini.

 

Conclusioni

I fattori che possono garantire l’affermazione e il successo nel tempo di un e-commerce dipendono da fattori specifici del settore, che si differenziano per molti e diversi aspetti da quelli del commercio “tradizionale”.

Uno di questi riguarda proprio la gestione della logistica per e-commerce. In questo caso, ottimizzazione delle procedure e capacità di monitoraggio di ogni fase sono di vitale importanza per il successo di un sito, anche sotto l’aspetto informatico e di programmazione. Elementi che possono essere gestiti e ottimizzati dagli esperti certificati Unidevs, che potrai contattare su tutto il territorio nazionale per ricevere supporto.

Gennaro Napoletano

Sono Gennaro Napoletano un Consulente SEO per Imprenditori e Professionisti.
Nel 2012 mi sono Laureato in Informatica all’università degli studi di Salerno.
Il 23 Settembre del 2017, dopo aver seguito un corso SEO professionale della durata di circa sei mesi ed aver superato l’esame, ho conseguito la qualifica di: SEO Senior

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *