come impostare permalink wordpress

Quando parliamo di permalink, facciamo rifermento ad un collegamento permanente, appunto, che consente la fruizione di una pagina contenente un testo, un immagine, un video, all’interno di un sito web.

In sostanza si tratta dell’URL di riferimento che vediamo apparire in alto sulla barra di ricerca, e che utilizziamo per accedere a qualsiasi contenuto sul web, costituito dal dominio, succeduto dallo slug, come nell’esempio a seguire:

 

https://www.unidevs.it/consulenza-seo/

 

dove https://www.unidevs.it si riferisce al dominio, mentre /consulenza-seo/ rappresenta lo slug.

All’interno di questo articolo tratteremo il tema in maniera approfondita, vedremo come utilizzare in maniera corretta i permalink, elencando una serie di possibilità e consigli, utili nell’impostazione, in ottica SEO, di un sito WordPress.

 

Permalink SEO-Friendly

I permalink rivestono una particolare importanza in termini di traffico e indicizzazione del sito.

Un URL che risulti SEO-Friendly, e condivisibile al tempo stesso, deve essere breve, chiaro e di facile lettura, indicare categoria di pertinenza e magari il nome del post, come anche parole chiave o informazioni importanti.

Un esempio di permalink SEO-Friendly potrebbe essere ad esempio:

https://www.nomedelsito.com/category/post-name

In questo modo, sia i visitatori, sia i motori di ricerca avranno la possibilità di arrivare prima e con facilità ai contenuti del sito.

L’impostazione predefinita di default, nel caso di WordPress, non risulta invece SEO-Friendly e somiglia a questo esempio:

https://nomedelsito.com/?p=107

In questo caso la struttura si riferisce all’ordine del database del sito, fornisce dunque un informazione non pertinente, che non è utile all’utente ne al motore di ricerca.

 

Come strutturare un permalink

Come accennato, è importante che la struttura del permalink risulti di facile comprensione e condivisione, e che fornisca all’utente, e al motore di ricerca, una serie di informazioni sul collegamento, riguardanti le tematiche affrontate al suo interno, chi lo ha prodotto o l’ambito di interesse.

Buona parte dei siti web sceglie di mettere in evidenza la categoria di riferimento o il nome del post, scelta condivisibile e oculata, a patto che, uno accanto all’altro, non risultino troppo lunghi, altri preferiscono l’utilizzo di keywords.

Sconsigliata la scelta di date e riferimenti temporali, che faranno sembrare obsoleta l’informazione dopo poco tempo.

 

Configurare i permalink in WordPress

Tenendo in considerazione la creazione di un sito WordPress, è importante valutare da subito le opportunità di impostazione dei permalink.

Per selezionare la struttura che più si addice alla presentazione del sito e dei suoi contenuti, sarà necessario accedere alla Bacheca, dove, selezionata la voce Impostazioni –> Permalink, sarà possibile scegliere tra una serie di modelli proposti.

 

Semplice

Questo tipo di struttura permalink di WordPress, come precisato all’inizio, non risulta particolarmente accattivante, vede il dominio all’inizio, succeduto dal numero della pagina,  e si presenta in questo modo:

https://nomedelsito.com/?p=10

 

Data e nome

La struttura presenta in questo caso la presenza del dominio prima, e della data di pubblicazione dopo, utile per definire un allineamento temporale nei casi di notizie o aggiornamenti su blog, e del nome del post a seguire, come nell’esempio:

https://nomedelsito.com/2021/10/07/nome-del-post

 

Mese e Nome

In questo caso all’interno dell’URL vedremo succedersi, dominio, anno e mese di pubblicazione e titolo del post, come nell’esempio:

https://nomedelsito.com/2021/10/nome-del-post

 

Numerico

L’impostazione di una struttura numerica si riferisce alla presenza, dopo il dominio, del nome dell’archivio di collocazione e del numero di riferimento, in questo modo:

https://nomedelsito.com/archives/107

 

Nome articolo

Questa impostazione risulta la più utilizzata e prevede l’aggiunta, dopo l’indicazione del dominio, del nome dell’articolo o del contenuto in questione, per facilitare la ricerca e rendere l’URL breve e intuitivo, come in questo esempio:

https://nomedelsito.com/nome-del-post

 

Struttura personalizzata

All’interno di questo tipo di struttura permalink per WordPress è possibile inserire uno o più tra i vari tag disponibili, facendo riferimento alle possibilità sopra elencate, scegliendo tra:

  • %year%
  • %monthnum%
  • %day%
  • %hour%
  • %minute%
  • %second%
  • %post_id%
  • %postname%
  • %category%
  • %author%

Questa struttura è quella che i nostri Consulenti SEO consigliano di impostare durante la realizzazione di un sito web in WordPress, infatti permette di strutturare URL SEO Friendly oltre ad evitare il problema della gestione del canonical ed eventualmente i Redirect nel caso di cambio di categoria.

https://www.unidevs.it/%postname%.php

 

Modificare i permalink per siti già online

La creazione di permalink all’interno di un sito appena nato è un’operazione importante e necessaria, che permette di raggiungere risultati importanti in termini di ottimizzazione del sito e non solo, si tratta di passaggi fondamentali per i quali è importante affidarsi a professionisti del settore, programmatori e consulenti SEO, come nel caso del team Unidevs che offre assistenza e consulenza specializzata.

Per quanto riguarda invece la modifica in corso d’opera, va affrontata con cognizione e solo se necessaria, tenendo in considerazione una serie di aspetti sfavorevoli.

Tale scelta può rivelarsi particolarmente penalizzante in termini di SEO, e generare numerosi errori 404, intaccando l’autorevolezza del sito agli occhi del motore di ricerca come degli utenti. Andranno perse, inoltre, le condivisioni social avvenute con l’URL precedente, così come i backlink eseguiti da terzi.

La soluzione prevede la creazione di redirect di tipo 301, reindirizzamenti eseguibili in modalità manuale se il sito prevede poche pagine e collegamenti, nel caso, invece, di un sito online da molto tempo, sarà necessario eseguire una modifica del file .htaccess, all’interno del quale verranno indicate vecchia e nuova struttura.

Anche queste modifiche prevedono una serie di competenze pregresse, utili a non generare errori.

In caso contrario sarà necessario l’intervento di un servizio di assistenza tempestivo, come il nostro Piano Assistenza WordPress, pronto a risolvere ogni problematica nel giro di poche ore.

 

Conclusioni

Risulta dunque evidente che i permalink rappresentano una importante risorsa ai fini di indicizzazione da parte dei crawler del motore di ricerca, e di comprensione e condivisione da parte dell’utente.

Quando trattiamo la creazione e la modifica dei permalink di una piattaforma è importante prendere in considerazione l’opportunità di collaborare con specialisti del settore, esperti e programmatori che possono rendere performante il sito in termini di indicizzazione e fruizione dei contenuti.

Unidevs offre consulenza SEO, servizi di sviluppo software, realizzazione di siti, campagne sul web e non solo. Il nostro team di esperti è a completa disposizione dei nostri clienti per rispondere ad ogni tipo di necessità e richiesta.

Gennaro Napoletano

Sono Gennaro Napoletano un Consulente SEO per Imprenditori e Professionisti.
Nel 2012 mi sono Laureato in Informatica all’università degli studi di Salerno.
Il 23 Settembre del 2017, dopo aver seguito un corso SEO professionale della durata di circa sei mesi ed aver superato l’esame, ho conseguito la qualifica di: SEO Senior

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *