come scegliere un tema wordpress performante
  • Novembre 2, 2021
  • Gennaro Napoletano
  • 0

Sei stai pensando di realizzare un nuovo sito web con WordPress, probabilmente una delle prime azioni che dovrai fare sarà scegliere il tema o template WordPress più in linea con le tue esigenze.

Già cliccando sul sito ufficiale e usando il tuo account per la creazione del tuo sito, spostando il mouse sul tasto WordPress del menù, ti si aprirà una tendina attraverso cui poter scegliere i temi gratuiti e a pagamento già presenti in base alla tipologia. 

Tuttavia, se la tua esigenza fosse quella di differenziarti e renderti ancora più riconoscibile rispetto ai tuoi competitor, potresti aver bisogno di adottare un tema WordPress a pagamento andando su uno dei tanti marketplace disponibili. 

Andiamo, quindi, subito a vedere qual è il modo più appropriato per scegliere un tema WordPress per il tuo sito.

 

Tipologie di temi WordPress consigliati

Prima di procedere con il nostro articolo e vedere come fare a scegliere un tema WordPress dal punto di vista pratico, vogliamo prima di tutto indicarti quelli che, secondo noi di Unidevs, sono i template WordPress più adatti per un’impresa o un’attività commerciale.

I temi WordPress che noi di Unidevs consigliamo, in genere, ai nostri clienti sono sempre abbastanza diffusi, ben supportati ed aggiornati (scopri qui come impostare gli aggiornamenti automatici  di un sito WordPress). 

Fra questi vi segnaliamo ad esempio i temi GeneratePress, presenti ormai da diversi anni e ideali anche per chi non ha competenze in fatto di sviluppo.  Il loro aspetto grafico si presenta semplice, pulito e loro uso davvero. Questa tipologia di temi WordPress è inoltre disponibile sia in versione gratuita, sia in versione premium a pagamento.

Tutti i temi che noi consigliamo e adottiamo per le nostre aziende clienti hanno, inoltre, la caratteristica di essere molto leggeri e questo ci permette, fra  l’altro, di avere una velocità di caricamento sito WordPress elevata, mantenendo il sito sempre veloce e snello (a patto ovviamente di avere un piano di hosting appropriato).

Sconsigliamo, invece, quasi sempre di scegliere temi di recente creazione e ancora poco utilizzati poiché, anche se  graficamente gradevoli, il loro sviluppatore potrebbe ad un certo punto smettere di aggiornarli, facendovi avere non poche difficoltà sia in termini di tempo, sia di costi.

Iniziare, invece, da una struttura semplice, pulita, che magari il tuo webmaster già conosce ed è, quindi, in grado di modificare rapidamente, ti permette di velocizzare ulteriormente i tempi di realizzazione del sito e la sua manutenzione.

Al contrario, avere a che fare con un tema poco noto e poco funzionale, può rallentare tutte le fasi di realizzazione di un sito WordPress,  vedendoti costretto a mettere per lungo tempo in stand by la tua attività.

 

Dove scaricare template wordpress professionali

Spesso i nostri clienti ci chiedono: “Perché esistono così tanti temi WordPress.” Questa, infatti, è l’unica piattaforma per la creazione di siti internet ad avere così tanti template professionali disponibili. 

La risposta è abbastanza semplice: dato che WordPress è in assoluto il CMS più utilizzato al mondo per la creazione di siti e blog, la richiesta di sempre nuovi temi, dotati di altrettante caratteristiche e funzionalità, è diventata sempre più ampia, convincendo molti sviluppatori a puntare su questo business.

Molti di loro hanno poi dato vita a delle vere e proprie Web Agency, dedicate quasi esclusivamente a questa attività. Altri, invece, hanno iniziato a vendere i propri temi a delle piattaforme di vendita o marketplace che, a loro volta, propongono questo prodotto sulle proprie pagine direttamente agli utenti.

Uno dei siti di vendita di template WordPress più organizzati e forniti si chiama Themeforest: qui puoi trovare oltre 10 mila temi WordPress entro cui scegliere e il numero cresce ogni giorno visto che sviluppatori e web designer che con esso collaborano continuano a crearne sempre di nuovi, oppure ad apportare modifiche a quelli già esistenti al fine di  assecondare tutte le più recenti tendenze in fatto di design.

Altri marketplace che possono vantare un ampio catalogo di temi Wordress suddivisi per categorie sono Themify, Themefuse ed Elegant Themes: in tutti i casi, sono presenti sia temi completamente gratuiti, ma con funzioni piuttosto limitate, sia temi premium a pagamento che possono essere scaricati solo dietro pagamento di un compenso una tantum o di un abbonamento.

 

Differenza tra temi gratuiti e a pagamento

Un’altra domanda che spesso i nostri clienti ci fanno è: “Perché non posso usare un tema WordPress gratuito”.

Indubbiamente, infatti, l’idea di non dover per una volta mettere mano al portafoglio per avere qualcosa invoglierebbe chiunque. La risposta, comunque, non è troppo difficile. 

I temi gratuiti che la piattaforma mette a disposizione sono, infatti, legati soprattutto al genere del blog più che ai siti internet o siti e-commerce.

Inoltre, non aspettarti, ai  che un tema gratuito riceva le stesse “attenzioni” di un tema a pagamento anche dai suoi stessi ideatori: il più delle volte, infatti, viene creato e…dimenticato!

La mancanza di aggiornamenti è sicuramente un altro dei motivi per cui faresti sempre bene a scegliere un tema a pagamento piuttosto che uno gratuito. Alle lunghe, infatti, se il tema non viene aggiornato, può iniziare a presentare errori, problemi e bug anche sul fronte della  sicurezza che non sono certo di facile e immediata soluzione (leggi in questo articolo come fare a proteggere un sito WordPress dagli attacchi). 

In più, tieni presente che acquistando un tema in abbonamento, riceverai anche il supporto tecnico necessario in caso di difficoltà di caricamento, manutenzione o aggiornamento, mentre con un template gratuito sarai abbandonato a te stesso e dovrai fare sempre tutto da solo.

Infine, tieni presente che se un template è gratis un motivo c’è: in genere, infatti, si tratta quasi sempre di temi con pochissime funzionalità, per l’aggiunta delle quali molto spesso dovrai pagare. 

Se pertanto desideri un sito internet con un aspetto grafico accattivante, capace di catturare l’attenzione degli utenti e da utilizzare come principale strumento all’interno delle tue strategie di Web Marketing, la cosa migliore è quella di optare per un tema a pagamento fin da subito.

Ciò detto, è evidente che quando si sceglie un template WordPress soprattutto se a pagamento, la selezione potrebbe risultare ancora più difficile, soprattutto se si tratta si un sito strutturato oppure un e-commerce, per questo motivo molte aziende si affidano a figure professionali come i consulenti per e-commerce.

Vediamo, quindi, insieme di seguito quali sono le caratteristiche di un tema professionale per questa piattaforma.

 

Le caratteristiche che deve avere un tema professionale

Molti dei nostri clienti ci dicono che uno dei fattori che considerano di più per la scelta del loro tema WordPress professionale è la gradevolezza dell’aspetto grafico.

Questo approccio non è, naturalmente, errato, ma occorrerà anche tenere conto di  altri fattori prima di acquistare un template WordPress. Vediamo subito quali nei paragrafi che seguono.

 

Compatibilità 

Inutile dire che il tema che sceglierai dovrà sempre essere compatibile con le ultime versioni di WordPress che sono state rilasciate, al fine di poter integrare nel sito le nuove funzionalità e i nuovi plugin e moduli disponibili, fra cui ad  esempio il plugin WooCommerce (scopri qui come personalizzare un template WordPress  Woocommerce).

Per verificare, ad esempio, se il tema che intendi utilizzare è compatibile coi plugin che vuoi integrare nel  tuo sito, sulla piattaforma Themeforest ti sarà sufficiente aprire la pagina del tema e leggere le informazioni relative alla compatibilità con versioni del software e plugin riportate nella barra a destra. 

Ti consigliamo, però, comunque di fare una prova navigando sui vari browser sull’anteprima del tema prima di acquistarlo.

 

Tema Responsive

Sappiamo che la possibilità di avere un sito “mobile first” ossia perfettamente fruibile anche da mobile, non solo piace agli utenti, ma è  gradita anche a Google, tanto che questo fattore influisce positivamente sul rapporto esperienza con le pagine e sul Core Web Vitals insieme ad altri fattori come la velocità di caricamento e la presenza di un certificato SSL.

Ecco che, quindi, un’altra caratteristica di un template WordPress professionale è sicuramente quella di essere “Responsive” al fine di garantire una perfetta usability da qualunque tipo di dispositivo l’utente volesse connettersi.

 

Accuratezza del codice

Qui siamo certamente di fronte ad un aspetto da veri intenditori che non tutti possono valutare: l’accuratezza del codice con cui è fatto il template

È evidente, quindi, che per essere sicuro di avere un tema che rispetta questa caratteristica sarà necessario affidarsi a dei professionisti come Unidevs, oppure, in alternativa, scegliere prodotti che si trovano su piattaforme sicure ed affidabili in cui tutti i temi venduti sono realizzati  da programmatori esperti.

 

Possibilità di aggiornamenti

Come nel caso della compatibilità, la possibilità di poter aggiornare il tuo tema WordPress ogni volta che il CMS modifica il proprio codice è un requisito fondamentale per garantire la piena funzionalità del tuo sito.

 

Funzionalità 

Indubbiamente i temi WordPress non si differenziano solo per l’aspetto grafico, ma anche per le funzionalità accessorie

Per conoscere quali sono le funzioni aggiuntive di un tema prima di acquistarlo occorre andare nella loro pagina specifica in cui, come abbiamo già detto, sono specificati:

  • Plugin e moduli widget compatibili;
  • Eventuali strumenti per gestire la SEO (oltre lo Yoast SEO, che è quello presente di default su ogni sito WordPress);
  • Layout builder per creare le pagine con moduli Drag & Drop o con builder in tempo reale come Divi;
  • Pannello di controllo per personalizzare il layout del sito nei minimi dettagli;
  • Presenza di altri slider di livello avanzato .

Chiaramente, prima decidere quale tema acquistare, dovrai verificare che siano presenti tutte le funzioni che hai previsto di avere nel tuo progetto iniziale.

 

Presenza di supporto

I temi gratuiti non dispongono quasi mai di supporto online, pertanto, ogni volta che ci sarà un problema, dovrai risolvertelo purtroppo da solo. 

I temi professionali a pagamento offrono invece quasi sempre incluso nel pacchetto anche un servizio di assistenza, a cominciare dal  kit iniziale con tutte le istruzioni e i documenti relative al funzionamento e alle funzionalità del template che viene fornito al momento dell’acquisto.

 

Categoria di appartenenza

Su tutti i principali marketplace di temi WordPress i temi sono filtrati con dei tag di categoria. Anche se, pertanto, non è del tutto scontato che tu scelga un tema che appartiene alla tua categoria, questo è sicuramente un ulteriore aspetto da considerare, quanto meno per ridurre il numero dei temi “papabili” per la scelta.

Su Themeforest, ad esempio, è addirittura possibile inserire dei tag personalizzati per identificare meglio la tipologia del tuo sito e individuare quindi il tema più adatto. Sono inoltre disponibili per ogni template sia il rank (punteggio) assegnato da altri utenti che lo hanno utilizzato, sia il numero di coloro che lo hanno già comprato.

Anche se un tema che ha un elevato punteggio (5 stelline) ed è stato acquistato da tanti non è detto che sia il migliore per te, unendo questi aspetti agli altri che ti abbiamo elencato di sicuro sarai in grado di fare la tua scelta.

 

Possibilità di traduzione in italiano

L’ultimo aspetto cui dovrai tenere conto per la scelta del tema WordPress è la possibilità di poter tradurre il contenuto del template in italiano. 

Per accertarsi di questo, come abbiamo scritto nell’articolo “Tradurre un tema WordPress in Italiano”, occorre prima di tutto accertarsi che sia presente il file .po oppure .pot con il testo di cui di deve fare la traduzione. 

Questo è quasi  sempre presente nella maggior parte temi  a pagamento, ma non in quelli gratuiti. La presenza del file .po ti offre naturalmente la garanzia che il template che hai scelto è pronto per la traduzione.

Per conoscere tutti i dettagli di come si fa la traduzione manuale o con un plugin di un template WordPress puoi fare riferimento all’articolo già citato.

 

Devi realizzare un template personalizzato chiedi agli esperti di Unidevs

Arrivato a questo punto dovresti essere perfettamente in grado di scegliere il tema WordPress per il tuo sito senza problemi.

Se invece, nonostante le informazioni che hai trovato qui, avessi bisogno ancora di supporto oppure di realizzare un template WordPress personalizzato non esitare a contattare il nostro servizio di assistenza siti WordPress. 

I nostri web developer, web designer e grafici professionali si metteranno subito a tua disposizione per una prima consulenza gratuita.

Gennaro Napoletano

Sono Gennaro Napoletano un Consulente SEO per Imprenditori e Professionisti.
Nel 2012 mi sono Laureato in Informatica all’università degli studi di Salerno.
Il 23 Settembre del 2017, dopo aver seguito un corso SEO professionale della durata di circa sei mesi ed aver superato l’esame, ho conseguito la qualifica di: SEO Senior

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.