facebook web marketing

Si sente parlare spesso del Marketing su Facebook e di come fare Marketing Facebook possa portare benefici, anche in termini di vendite e fatturato, ad ogni tipo di brand od azienda.

Tuttavia, quando si scende nel dettaglio, pochi sanno dire cosa sia esattamente il Facebook Marketing e ancora meno sanno come farlo in modo corretto. Questo anche perché i social, anche quelli più longevi come l’applicazione di Mark Zuckerberg, sono in continua evoluzione e cambiano ogni giorno, offrendo ad imprese e liberi professionisti sempre nuovi strumenti per promuoversi e fare marketing.

 

Facebook Marketing Business

Per comprendere, dunque, esattamente il Facebook Marketing Business, o Facebook Marketing per aziende, è necessario rivolgersi ad un esperto di Social Media Marketing, o Social Media Manager, figura che all’interno di una Web Agency come la nostra si occupa specificatamente della gestione dei profili social delle aziende.

Obiettivo, quindi, di questo articolo non è tanto quello di spiegare come aprire una pagina Fb o come creare un’inserzione su Facebook, ma soprattutto quello di vedere quanti e quali strumenti offre questa piattaforma per fare business e come utilizzarli al meglio.

Prima di addentrarci, pertanto, nel fantastico mondo del Facebook Web Marketing, cerchiamo di rispondere a una delle domande cruciali che spesso anche i nostri clienti ci fanno: “Perché è così importante includere il Facebook Marketing nel proprio Piano di Marketing”?.

La prima risposta che ci sentiamo di dare è che nessuna strategia di Web Marketing risulta oggi pienamente efficace se non prevede anche una forte presenza del tuo brand o della tua azienda sui social.

I social, Facebook in primis, visto che è la piattaforma più seguita con oltre 1,56 miliardi di utenti attivi ogni giorno, sono infatti il luogo in cui è maggiormente possibile:

  • Aumentare la visibilità del proprio marchio;
  • Rafforzare il legame coi propri clienti/utenti;
  • Incrementare le visite al proprio sito/blog;
  • Promuovere la vendita dei propri prodotti/ servizi,

Se ci pensi bene, questi sono esattamente gli obiettivi di qualunque strategia di Content Marketing e, pertanto, è naturale che avendo a disposizione uno strumento così potente come i social che riescono, in un colpo solo, a soddisfarli tutti, sia logico e scontato includerli all’interno del proprio Marketing Mix aziendale.

 

Marketing Facebook: Cos’è

Se ti sei da poco avvicinato al Facebook Marketing potresti avere difficoltà a comprendere bene di cosa si tratta. Chi si accosta, infatti, per la prima volta al marketing su questo social, pensa soprattutto alla parte pubblicitaria, ossia a quello che comunemente è conosciuto come Facebook Ads.

In realtà, quando si parla di Facebook Marketing si fa riferimento ad un insieme più ampio di azioni che comprendono sia attività in organico (gratuite), sia attività a pagamento (Facebook Andvertising).

Andiamo quindi subito a vedere nei paragrafi che seguono i tanti strumenti gratuiti e e/o a pagamento che hai oggi a disposizione per fare marketing su questo social.

 

Come fare Marketing in Facebook

Se il Marketing su Facebook è uno strumento per promuovere la propria azienda o il proprio brand, che cosa di fatto lo differenzia e lo rende così speciale rispetto agli altri strumenti come ad esempio l’E-mail Marketing?

La risposta è molto semplice: fare Marketing su Facebook permette di raggiungere direttamente i propri utenti, ma non come farebbero un’e-mail o un banner pubblicitario su di un sito internet. 

Trattandosi di una strategia di Inbound Marketing,  il Facebook Marketing non mira a spingere i clienti a fare qualcosa, ma avvicina gli utenti dove loro sono già presenti puntando a costruire con loro una relazione autentica e duratura.

C’è però anche un rovescio della medaglia: se vuoi fare davvero marketing su questo social devi avere la consapevolezza che dovrai impegnarti con una strategia di lungo termine, perché solo così potrai ottenere dei risultati!

 

Creare pagina Facebook

La cosa più importante da dire è che dovrai avere una pagina aziendale, che puoi creare attraverso il tuo profilo personale oppure tramite uno strumento molto utile che vedremo fra poco che si chiama “Business Manager”.

Usare il tuo profilo Facebook personale per promuovere i tuoi prodotti o servizi non è, infatti, solo un rischio perché potresti incorrere in penalizzazioni da parte della piattaforma stessa, ma è soprattutto poco utile secondo un’ottica promozionale in quanto ti sarà preclusa la possibilità di accedere a numerosi strumenti, compresi ad esempio gli annunci a pagamento.

Una volta creata, la pagina aziendale o fan page non dovrà essere lasciata a sé stessa ma dovrà essere curata costantemente in ogni suo aspetto.

Prima di tutto dovrai aggiungere un nome utente e una foto del profilo che identifichi il tuo brand. Dovrai inoltre inserire una breve descrizione con tutte le più importanti informazioni sul tuo business, proprio come sulla pagina “Chi Siamo” del tuo sito aziendale.

Successivamente, dovrai occuparti di inserire una CTA e assegnare i ruoli della pagina (amministratore, editor, inserzionista, moderatore e così via) per passare al Marketing Fb vero e proprio, incentivando i tuoi fan e il tuo pubblico a seguirti pubblicando contenuti interessanti e di valore. 

Numero e frequenza di pubblicazione dei post seguiranno ovviamente un piano editoriale ben congeniato e stabilito passo-passo anche sulla base dei risultati ottenuti in cui saranno definiti, su base settimanale, bisettimanale o mensile:

  • Tipologia di post da pubblicare (link, immagini o video);
  • Date e orari di pubblicazione;
  • Tipo di contenuto (organico o a pagamento).

Realizzare un calendario editoriale per i social è, come puoi ben comprendere, un’operazione abbastanza difficile da fare se ancora non hai una conoscenza accurata di tutti gli strumenti (in particolare del Business Manager che vedremo subito dopo), tuttavia impegnarsi in questa attività (o farti supportare da qualcuno che lo faccia per te) è un gioco che può valere la candela in quanto una pagina aziendale seguita e ben curata si posiziona facilmente nelle Serp di Google, aiutandoti a contattare nuovi  possibili clienti.

 

Configurazione impeccabile Business Manager

Il Facebook Business Manager, o semplicemente Business Manager, è uno strumento completamente gratuito che consente di gestire su di un’unica dashboard un grande numero di account social personali o di clienti, con particolare riferimento a fan page Fb  aziendali e profili Instagram.

L’utilizzo di questo strumento è, quindi, fortemente consigliato a chi ha bisogno di lavorare su più account e vuole mantenere separate le attività sul proprio profilo Fb personale e quelle svolte sulle pagine che gestisce per conto personale o per conto terzi.

Va da sé che nessun SMM che si rispetti potrà mai fare a meno di utilizzare il Facebook Business Manager per realizzare le proprie strategie di Facebook Marketing. Ecco cosa puoi fare esattamente utilizzando il Business Manager Facebook:

  • Assegnare ruoli e mansioni ai tuoi collaboratori e controllare il lavoro svolto;
  • Pianificare la pubblicazione dei post;
  • Gestire e ottimizzare le tue campagne  Facebook Ads;
  • Monitorare i dati insight della pagina;
  • Usufruire di strumenti di Intelligenza Digitale e Machine Learning gratuiti da utilizzare ad esempio per l’individuazione degli migliori orari per pubblicare i post in organico e per l’ottimizzazione delle campagne Ads a pagamento.

L’utilizzo di questi strumenti non può prescindere, però, da una corretta configurazione a partire dalla fase di iscrizione attraverso il sito business.facebook.com per cui sono necessari un indirizzo e-mail e un profilo Facebook personale già attivo.

A questo punto ti sarà chiesto di inserire una password e di cliccare su “Crea account”, dopodiché dovrai indicare:

  • Nome del sito e/o dell’azienda;
  • Indirizzo di posta elettronica aziendale;
  • Nome e cognome personali;
  • Altre informazioni relative all’azienda.

Adesso il tuo FBM è pronto per essere utilizzato al fine di svolgere tutte le attività che abbiamo appena descritto e per impostare le tua prima campagna di Facebook Advertising.

 

 Facebook ADS

Il Facebook Business Manager è considerato come lo strumento principe per la pubblicità su questo social o Facebook ADS.

Alla base di questa possibilità, c’è il fatto che in tutti questi anni, la piattaforma nata nel 2004  e che oggi ha preso il nome di “Meta”, è riuscita ad immagazzinare così tanti dati dei suoi utenti da riuscire a rendere altamente performanti e mirate le campagne realizzate dai suoi clienti.

Questi dati sono, quindi, la vera risorsa che questo social, attraverso gli strumenti di targhetizzazione, mette a disposizione dei propri inserzionisti e non solo.

Questo consente ad esempio ad un’azienda che produce automobili di raggiungere con post in organico e annunci a pagamento solo persone interessate a comprare un’auto in quel momento oppure ad un sito di vendita online di abbigliamento di intercettare utenti che vogliono rinnovare il proprio guardaroba!

Tuttavia, anche in presenza di strumenti così potenti (e almeno in parte  automatizzati), non è sempre  detto che le campagne di advertising su Fb portino ai risultati sperati. 

Questo dipende dal fatto che una parte della realizzazione delle campagne è purtroppo o per fortuna ancora affidata alle persone che lavorano su questo social, i quali dovranno essere perfettamente in grado di:

  • Individuare il target e i giusti obiettivi della campagna;
  • Realizzare il copy e le grafiche adatti al proprio annuncio;
  • Indicare il budget maggiormente adeguato a raggiungere i propri obiettivi di campagna.

Questo ti permetterà di raggiungere coi tuoi annunci solo quelle persone che sono realmente interessate senza spreco di denaro e di energie e soprattutto, indirizzandole a fare quello che tu desideri che facciano. Ecco ad esempio quali sono le possibili opzioni entro cui puoi scegliere:

  • Ads finalizzate ad ottenere nuovi “Mi piace” per la pagina FB;
  • Ads finalizzate ad incrementare il traffico verso il sito web;
  • Ads finalizzate ad una determinata Call To Action come scaricare un’App, compilare un modulo, lasciare i propri dati e così via;
  • Ads finalizzate a concludere un acquisto su un sito o direttamente nella vetrina Facebook.

Dopo aver chiarito tutti questi aspetti potrai passare alla realizzazione vera e propria della campagna, entrando in “Gestione inserzioni” e cliccando su “Crea”. 

 

Campagne Retargeting

Il retargeting o remarketing è una tecnica molto utilizzata dai marketer in base alla quale è possibile mostrare i propri annunci a persone già potenzialmente interessate al tuo prodotto o che sono già stati in passato tue clienti.

Tutto questo è possibile grazie ad uno strumento molto utile che si chiama “cookie”: questi non sono altro che delle stringhe di codice che si attaccano sul tuo browser ogni volta che visiti al sito e che permettono ai siti e alle aziende di seguirti mentre stai tranquillamente navigando per fatti tuoi su internet.

Un aspetto però molto importante da comprendere è che con i cookie non si identifica l’utente come singolo ma come categoria di persona o buyer personas, per cui, quando qualcuno visita il tuo sito o interagisce con il tuo marchio o prodotto, questi viene catalogato con un codice che fa in modo che nelle ore e nei giorni successivi, ogni volta che si collegherà a Facebook o Instagram o su un altro social, inizierà a visualizzerà annunci collegati coi suoi interessi e con le pagine che ha visitato in precedenza.

Esistono anche qui diversi tipi di campagne di retargeting su Facebook:

  • Campagne da traffico da sito web;
  • Campagne con pubblico selezionato in base ad un’azione specifica;
  • Campagne per visitatori in base al tempo trascorso e così via.

Non starò ora a descriverti le modalità di  realizzazione di tutte le diverse tipologie di campagne visto anche che le possibilità sono davvero infinite, per il momento ti basti di sapere che per poter fare retargeting su Facebook c’è bisogno di un codice fornito dallo stesso social: il pixel. Questo non è altro che una stringa di codice che dovrai inserire in ogni pagina che intendi monitorare.

Tutti coloro che hanno un account Business Manager possono creare i loro pixel personalizzati, con cui raggiungere i vari obiettivi e i vari tipi di pubblico che abbiamo appena detto. Tuttavia, non tutti sono in grado di configurare un pixel Fb correttamente e in alcuni casi sarà necessario rivolgersi ad un programmatore o SMM  esperto.

 

Desideri realizzare un piano di marketing su Facebook? Chiedi a Unidevs

Se quello che hai letto nei paragrafi precedenti ti ha convinto che utilizzare questo social significa poter contare su uno strumento di Internet Marketing insostituibile e ha stuzzicato ancora di più la tua voglia di fare marketing su Facebook, forse ora ti starai chiedendo: “Da dove comincio”?

Come abbiamo visto, infatti, gli strumenti che puoi usare sono talmente tanti che all’inizio è normale sentirsi un po’ spaesati, soprattutto se è la prima volta che ci si avvicina all’argomento. 

Fare un piano di marketing su Facebook è, del resto, un’operazione complessa che richiede skill e competenze che spesso anche coloro che lavorano in questo campo e affermano di essere padroni della materia non hanno (o hanno solo in parte).

Proprio per questo, se vuoi davvero partire col piede giusto con la pubblicità e il marketing su questo social, il consiglio che ti posso dare è quello di rivolgerti sempre a dei veri esperti come Unidevs.

Gennaro Napoletano

Sono Gennaro Napoletano un Consulente SEO per Imprenditori e Professionisti.
Nel 2012 mi sono Laureato in Informatica all’università degli studi di Salerno.
Il 23 Settembre del 2017, dopo aver seguito un corso SEO professionale della durata di circa sei mesi ed aver superato l’esame, ho conseguito la qualifica di: SEO Senior

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *